Il filtro antiparticolato è uno dei pezzi più importanti di un’automobile. Occorre controllare spesso che sia pulito e che funzioni correttamente ma, a volte, la sua sostituzione è inevitabile. In questo articolo spieghiamo cos’è un FAP, come funziona e quanto costa sostituirlo.

Filtro antiparticolato : cos’è

Il filtro antiparticolato (o FAP) è un componente del motore delle auto Diesel divenuto obbligatorio dal 2011. Fa parte del sistema depurativo dei gas di scarico e serve a ridurre il più possibile le quantità di polveri sottili emesse nell’aria. Questo particolare filtro cattura le particelle inquinanti raccogliendole in appositi canaletti e, periodicamente, si pulisce in automatico attivando una procedura chiamata rigenerazione. Durante la pulizia le particelle trattenute dal filtro vengono bruciate ed espulse sotto forma di ossido di carbonio e CO², in un’operazione che può durare anche più di 20 minuti. Se il FAP attiva la rigenerazione durante un tragitto molto breve potrebbe non fare in tempo a completarla e rimanere parzialmente sporco. In caso di otturazione, il sensore dedicato impedisce al motore di aumentare la potenza: è un campanello d’allarme molto chiaro ma anche una misura di sicurezza.
Il filtro antiparticolato prezzo è abbastanza alto, quindi è meglio prendersene cura per farlo durare più a lungo. Per mantenere in salute il FAP è consigliabile eseguire manutenzioni regolari e, al bisogno, aggiungere al serbatoio un catalizzatore specifico che abbassi la temperatura di combustione degli scarti (innescando la rigenerazione passiva del filtro).

Filtro antiparticolato FAP o DPF





Filtro antiparticolato: sostituzione e costo

Se il FAP non funziona bene è indispensabile portare subito l’auto in officina per una pulizia professionale e, se questo non è possibile o non risolve il problema, bisogna sostituire il filtro. Il costo fap per una sostituzione può variare tra i €500 e i €700, a seconda del tipo di veicolo e del pezzo ricambio che viene montato (incluso, ovviamente, il prezzo della manodopera). Sono cifre decisamente alte, ma non per questo bisogna cedere alla tentazione del fai-da-te: smontare autonomamente il FAP è una pratica illegale e sanzionabile, inoltre potrebbe mettere a rischio il corretto funzionamento e la sicurezza dell’auto. La vita media di un filtro FAP si attesta tra un minimo di 120.000 e un massimo di 180.000 chilometri (ma ogni veicolo è diverso e va mantenuto scrupolosamente).
Che sia per una pulizia, una sostituzione o un semplice tagliando, è importante affidare la propria vettura solo a meccanici professionisti per avere sempre prestazioni ottimali e la garanzia di viaggiare sicuri.

Rispondi