Dennis Hauger ha conquistato la sua prima vittoria in Formula 2 nella gara sprint di Monaco, portandosi al comando della gara fin dal via quando il poleman Jake Hughes è rimasto fermo nella sua piazzola di partenza. Il campione della Formula 3 2021 ha così conquistato la tanto agognata prima vittoria in Formula 2 mentre il team vicentino Prema conquista una straordinaria doppietta grazie al secondo posto di Daruvala.

La Van Amersfoort Racing di Hughes ha avuto un problema al via ed è rimasta ferma sullo schieramento e questo ha permesso ad Hauger di passare al comando per rimanerci fino alla bandiera a scacchi con un vantaggio rassicurante di cinque secondi sul compagno Daruvala, mentre il podio viene completato da Marcus Armstrong su Hitech Grand Prix.

Nonostante la vettura di Hughes ferma sulla griglia, fortunatamente non ci sono stati contatti e le restanti vettura sono passate senza alcun tipo di problema. Le posizioni dal secondo al quarto posto sono rimaste sostanzialmente invariate e l’unico sorpasso l’ha compiuto Theo Pourchaire, vincitore della Feature Race a Monaco dello scorso anno, ai danni di Jack Doohan al Mirabeau.

Clement Novalak finisce nelle barriere all’uscita de La Rascasse al decimo giro dopo un contatto con Ayumu Iwasa ed esce la safety car ed il pilota della DAMS riceve anche una penalità di 10 secondi per aver provocato l’incidente.

Al quattordicesimo giro la gara riprende con Enzo Fittipaldi che prova a superare Armstrong per il terzo posto ma il pilota della Charouz Racing System deve rimanere dietro agli scarichi del suo rivale e deve anche controllare gli specchietti per non farsi superare a sua volta dal Juri Vips.

Intanto Hauger è al comando in solitaria e al 23° giro può vantare di un distacco di cinque secondi su Daruvala. Il leader, sfruttando pista libera davanti a se, martella parecchi giri veloci anche se il punto per il giro più veloce della gara va a Doohan che stabilisce il miglior crono proprio all’ultimo passaggio per chiudere in settima posizione.

Liam Lawson chiude in ottava posizione mentre Roy Nissany, altro pilota DAMS, e Logan Sargeant di Carlin chiudono la top10.

Gara da dimenticare per il leader del Mondiale Felipe Drugovich, costretto ai box dopo aver rimediato una foratura nel giro di apertura e rispedito in pista dalla squadra con le gomme da bagnato, con la speranza che i nuvoloni facessero cadere la pioggia. Risultato? Strategia completamente errata e pilota che deve rientrare dopo appena due giri, rimediando anche cinque secondi di penalità per aver superato la velocità in pit lane per ritirarsi dalla gara al 19° giro quando era ormai doppiato di cinque giri.

Ralph Boschung non ha preso il via della gara a causa di dolori al collo che lo hanno costretto a ritirarsi dal weekend di Barcellona.

Foto: Getty Images

Rispondi