Rene Rast ha vinto la gara DTM del sabato a Imola in maniera netta mentre Mirko Bortolotti è salito dal 16° posto in griglia al podio dopo una penalità post-qualifica.

Rast ha iniziato la gara dalla pole position con la sua Abt Sportsline Audi R8 LMS GT3 Evo II n. 33 e ha respinto una sfida del secondo classificato Nico Mueller nel primo giro per mantenere il comando.

Da lì, il tre volte campione della serie ha messo in scena una prestazione di comando e controllo per ottenere la sua 25a vittoria in carriera. È anche la sua prima vittoria da quando è tornato nella serie dopo un anno di assenza lo scorso anno.

Nico Mueller ha chiuso al secondo posto con 3,8 secondi di ritardo, con Mirko Bortolotti che ha completato il podio dal 16° posto in griglia.

L’italiano è stato colpito da una penalizzazione in griglia dopo le qualifiche ed è partito ben al di fuori della top ten, ma è stato uno degli ultimi piloti a effettuare il pitstop obbligatorio.

Con le gomme fresche, la Lamborghini Huracan GT3 Evo n. 63 GRT Grasser Racing Team ha fatto una rimonta notevole, eliminando Marco Wittmann nel suo giro di chiusura prima di superare il compagno di squadra Clemens Schmid per la quinta posizione, aiutato da un ritiro indotto da una foratura per Ricardo Feller.

Da lì, Bortolotti ha superato Kelvin van der Linde per conquistare il quarto posto e ha superato Thomas Preining con meno di due minuti dalla fine.

Preining è arrivato quarto, con Van der Linde quinto, Schmid sesto, Wittmann settimo e Sheldon van der Linde ottavo.

Dennis Olsen è arrivato nono, con Maro Engel che ha completato la top ten.

Feller è stato uno di un numero significativo di ritiri, che includeva anche Lucas Auer, Esteban Muth, Felipe Fraga, Dev Gore e Timo Glock.

RISULTATI: Gara 1

Rispondi