Augusto Fernandez della Red Bull KTM Ajo ha conquistato la sua seconda vittoria stagionale in Moto2 al Sachsenring, dominando in maniera netta tutta la gara e vincendo con nove secondi di vantaggio sul compagno di squadra Pedro Acosta mentre Sam Lowes di Elf Marc VDS completa il podio con la terza posizione.

La temperatura dell’aria supera i 33° mentre l’asfalto è bollente con i suoi 47° e in queste condizioni torride la gara di 28 giri prende il via con Lowes che ha mantenuto il suo vantaggio dall’ex compagno di squadra Fernandez prima che l’eroe locale Marcel Schrotter si portasse in seconda posizione partendo dal quinto posto. Dixon viene superato da Joe Roberts per il quinto e il sesto posto con Arenas quarto dopo la prima curva.

Lo spagnolo di Aspar è tornato in lizza per il podio mentre superava la KTM ma le posizioni si sono invertite nuovamente quando Pedro Acosta ha retrocesso Dixon al settimo posto con Tony Arbolino di Marc VDS, Fermín Aldeguer di Speed Up e Aron Canet di Flexbox HP40 che hanno completato la top ten nelle fasi iniziali.

Lowes e Schrotter hanno iniziato a controllare, il duo si è diviso di un quarto di secondo con un’ulteriore metà che li separa da Arenas e dalle KTM in avanzata. Fernandez torna in terza posizione con quattro giri veloci mentre Acosta si porta quinto.

La KTM di Ajo è salita al secondo posto ai danni di Schrotter. Jorge Navarro cade alla curva 13 mentre Dixon è sceso al nono posto e Fernandez ha fatto la sua mossa per portarsi al comando della gara nel corso del terzo giro.

I rivali per il titolo Ai Ogura e Celestino Vietti si trovano nelle retrovie rispettivamente in 11° e 13° posto a 22 giri dalla fine. Acosta, Schrotter e Arenas si scambiano le posizioni nella lotta per la posizione finale sul podio con Canet indietro di sei decimi in sesta. Dixon svanisce ai margini della zona punti con solo Cameron Beaubier e Manuel Gonzalez dietro nella top 15.

Fernandez ha mantenuto un vantaggio di 1,7 secondi su Lowes con dieci giri disputati. Acosta è a poco meno di un secondo dietro con Schrotter saldamente al terzo posto. Arenas e Canet tengono duro tra i primi sei con un distacco di 1.5s ai danni di Roberts. L’americano inizia a soffrire e tempo qualche giro si ritrova risucchiato dal gruppo scivolando all’11° posto. Nel mentre, Antonelli finisce nella ghiaia.

Lowes ha ceduto ad Acosta mentre la KTM di Ajo ha bloccato i primi due a metà gara. Un errore alla curva due del britannico lascia la porta aperta ad Acosta.

Vietti è stato il prossimo pilota a sbagliare alla curva uno del Sachsenring dopo aver recuperato due posizioni dall’undicesimo posto a sette giri dalla fine.

Quattro giri alla fine e Lowes sembrava avere il ritmo, ma faticava a trovare una via d’uscita sul campione del mondo in carica della Moto3. Il britannico studia il rivale prima di superarlo alla Sachsen Kurve e il duello con Acosta è proseguito anche nel giro seguente.

Schrotter si porta sul terzo gradino del podio al penultimo giro ai danni Lowes prima di restituire il favore al tedesco nel settore finale e con ancora un giro da percorrere.

Fernandez taglia il traguardo in solitaria con nove secondi su Acosta e Lowes, arrivati ai ferri corti con Schrotter nell’ultimo giro e il pilota di casa vede sfumare la gioia del podio davanti ai suoi tifosi.

Aldeguer ha guidato Arenas, Lopez, Ogura e Canet tra i primi nove con Arbolino al decimo posto.

Rispondi