Pubblicità

Seconda vittoria di fila in Moto2™ per Augusto Fernandez (Red Bull KTM Ajo) che si porta in testa alla classifica mondiale a pari punti con Celestino Vietti (Mooney VR46 Racing Team), oggi quarto al TT Circuit Assen. Ai Ogura (Idemitsu Honda Team Asia) termina il Motul TT Assen in seconda posizione e precede Jake Dixon (Inde GASGAS Aspar Team) che completa il podio. Il giapponese è terzo in classifica ma a un solo punto di distanza dai due leader.

Alla prima curva Dixon è davanti al suo compagno di box in casa Inde GASGAS Aspar Albert Arenas. Alonso Lopez (MB Conveyers Speed Up) parte molto bene dalla quinta casella e poi passa Arenas e Dixon. Marcel Schrötter (Liqui Moly Intact GP) al quarto giro si mette dietro Arenas ed è terzo.

Fernandez ricuce sui primi e approfitta di un piccolo errore di Arenas al quinto giro. Schrötter passa Dixon ed è secondo mentre Arenas scavalca Fernandez.

Arenas passa Dixon al settimo giro, poi è Schrötter ad andare in testa grazie a un sorpasso su Lopez. Fernandez passa Dixon mentre Lopez cede il secondo posto ad Arenas e il terzo a Fernandez.

Schrötter ha tutte le carte in regola per andare a prendersi quella vittoria tanto attesa ma il tedesco cade al 12° giro e lascia così il primo posto ad Arenas. Alla tornata successiva Lopez risorpassa Fernandez che però replica al 15° giro.

Vietti e Ogura lottano per l’ottavo posto e firmano una gara di rimonta: il piemontese parte 11° mentre nei primi giri il giapponese scivola perfino in 16^ posizione.

Lopez è sesto dopo essere finito lungo e Dixon può approfittarne per tornare in zona podio. Vietti riceve un track limits warning. Al 17° giro Fernandez si mette dietro Arenas alla De Strubben mentre Bo Bendsneyder (Pertamina Mandalika SAG Team) fa impazzire i tifosi di casa quando sorpassa Dixon per il terzo posto: l’olandese alla fine di questo giro però commette un errore e viene passato da Dixon e Cameron Beaubier (American Racing).

Dixon poco dopo risupera Beaubier e tenta di riportarsi su Fernandez e Arenas che nel frattempo hanno preso dei decimi di margine. Ogura passa Bendsneyder all’inizio del 19° giro e anche Vietti guadagna una posizione.

Ogura al 20° giro si mette dietro Beaubier mentre Dixon strappa il secondo posto ad Arenas. All’inizio del 21° giro Vietti sale in quinta posizione e Ogura è tra i primi tre.

Il giapponese attacca Dixon all’interno e poi anche Arenas si mette dietro il britannico che però risponde all’inizio del 23° giro. La gara dello spagnolo termina anzitempo a causa di una caduta di cui beneficia Vietti che ora è quarto dietro a Fernandez, Ogura e Dixon.

Ogura al 20° giro si mette dietro Beaubier mentre Dixon strappa il secondo posto ad Arenas. All’inizio del 21° giro Vietti sale in quinta posizione e Ogura è tra i primi tre.

Il giapponese attacca Dixon all’interno e poi anche Arenas si mette dietro il britannico che però risponde all’inizio del 23° giro. La gara dello spagnolo termina anzitempo a causa di una caduta di cui beneficia Vietti che ora è quarto dietro a Fernandez, Ogura e Dixon.

Questi sono i primi dieci alla fine della gara della Moto2:

1. Augusto Fernandez (Red Bull KTM Ajo) – 1:36.736
2. Ai Ogura (Idemitsu Honda Team Asia) + 0.660
3. Jake Dixon (Inde GASGAS Aspar Team) + 0.725
4. Celestino Vietti (Mooney VR46 Racing Team) + 0.758
5. Bo Bendsneyder (Pertamina Mandalika SAG Team) + 1.485
6. Alonso Lopez (MB Conveyors Speed Up) + 5.417
7. Tony Arbolino (Elf Marc VDS Racing Team) + 5.553
8. Joe Roberts (Italtrans Racing Team) + 7.396
9. Manuel Gonzalez (Yamaha VR46 Master Camp Team) + 7.589
10. Filip Salac (Gresini Racing Moto2) + 7.691

Pubblicità

Rispondi