Ayumu Sasaki (Sterilgarda Husqvarna Max) scrive il proprio nome nel libro dei vincitori in Moto3™ e lo fa al termine di una gara mozzafiato valida per il Motul TT Assen. Il giapponese parte dalla pole e regala una bellissima gioia a Max Biaggi nel giorno del suo 51° compleanno. Al TT Circuit Assen Izan Guevara (ASGAS Aspar Team) resta in testa per gran parte della gara ma all’ultimo giro è addirittura quinto: alla fine lo spagnolo porta a casa un importante secondo posto davanti al compagno di box Sergio Garcia che conserva la testa della classifica iridata. Alle sue spalle Tatsuki Suzuki (Leopard Racing) che manca il podio per soli sette millesimi.

David Muñoz (BOE Motorsports) nel corso dell’ultimo giro causa la caduta di Jaume Masia (Red Bull KTM Ajo) mentre nello stesso momento – ma da solo – va a terra anche John McPhee (Sterilgarda Husqvarna Max). Dennis Foggia (Leopard Racing) stava firmando un’ottima gara in rimonta dopo aver scontato un Long Lap Penalty ma ha visto terminare anzitempo la sua prova a causa di un highside.

Il via della gara

Al via Suzuki parte benissimo come anche Muñoz che risale dalla seconda fila. Sasaki passa Suzuki che però torna davanti mentre Guevara è terzo.

Sasaki all’inizio del secondo giro torna a mettersi dietro Suzuki che poi viene scavalcato anche da Guevara, il quale attacca Sasaki e va al comando conservando la prima posizione per tanti giri.

Suzuki al terzo giro è secondo ma poi viene nuovamente passato da Sasaki oltre a Muñoz e Jaume Masia (Red Bull KTM Ajo). A un terzo di gara nel gruppo di testa troviamo Guevara, Suzuki, Sasaki, Muñoz, Masia e Dennis Foggia (Leopard Racing), mentre Garcia è settimo.

Foggia al decimo giro scivola in 13^ posizione in quanto sconta un Long Lap Penalty per essere andato oltre i limiti della pista all’ultima chicane. Masia si porta in seconda posizione scavalcando Sasaki. La lotta tra i due continua mentre McPhee e Xavier Artigas (CFMoto Racing PruestelGP) riescono a ricongiungersi con il gruppo di testa.

Sasaki viene passato dal compagno di box McPhee ma al 14° giro è di nuovo secondo. Ancora gran duello tra McPhee e Suzuki. Foggia all’inizio del 18° giro cade per via di un highside dopo essere stato attaccato da Muñoz per il quarto posto.

A due giri dalla fine Sasaki va in testa grazie a un bel sorpasso su Guevara. I due danno vita a un bel confronto, poi Suzuki passa lo spagnolo all’ultima chicane.

A un giro dalla bandiera a scacchi davanti a tutti c’è Sasaki, con Suzuki e Guevara alle sue spalle. Lo spagnolo viene passato da Muñoz e Masia mentre Sasaki viene attaccato da Suzuki. Muñoz cade e manda a terra anche Masia. Insieme a loro va a terra anche McPhee: Guevara è terzo.

Al termine di un finale davvero emozionante ad avere la meglio è Sasaki che si mette alle spalle Guevara e Garcia che grazie a questo podio ora conserva tre punti di margine nei confronti del suo compagno di squadra. Quinto posto alle spalle di Suzuki per Artigas davanti a Daniel Holgado (Red Bull KTM Ajo), Stefano Nepa (Angeluss MTA Team), Ryusei Yamanaka (MT Helmets – MSI), Deniz Öncü (Red Bull KTM Tech 3) e Kaito Toba (CIP Green Power).

A punti anche Riccardo Rossi (Sic58 Squadra Corse), Ivan Ortola (Angeluss MTA Team), Lorenzo Fellon (Sic58 Squadra Corse), Carlos Tatay (CFMoto Racing PruestelGP) e Andrea Migno (Rivacold Snipers Team). Out anche Adrian Fernandez (Red Bull KTM Tech3) e Joel Kelso (CIP Green Power).

Questi sono i primi dieci alla fine della gara della Moto3:

1. Ayumu Sasaki (Sterilgarda Husqvarna Max) – 1:36.736
2. Izan Guevara (GASGAS Aspar Team) + 0.314
3. Sergio Garcia (GASGAS Aspar Team) + 0.392
4. Tatsuki Suzuki (Leopard Racing) + 0.399
5. Xavier Artigas (CFMoto Racing PruestelGP) + 0.661
6. Daniel Holgado (Red Bull KTM Ajo) + 11.540
7. Stefano Nepa (Angeluss MTA Team) + 11.606
8. Ryusei Yamanaka (MT Helmets – MSI) + 12.225
9. Deniz Öncü (Red Bull KTM Tech 3) + 12.309
10. Kaito Toba (CIP Green Power) + 12.368

Rispondi