Jack Doohan della Virtousi Racing ha dominato la Sprint Race di Silverstone disputata in condizioni meteo difficili . Con la superficie della pista ancora bagnata, l’australiano è stato il più a suo agio in condizioni difficili e ha fatto rapidi progressi per prendere un comando che non ha mai mollato.

Ayumu Iwasa è stato un altro che ha gestito bene le condizioni, salendo dal sesto posto in griglia per sfidare Doohan verso a fine gara arrivando a meno di un secondo dal vincitore.

Enzo Fittipaldi chiude terzo e ha conquistato il secondo podio della stagione in Formula 2 davanti a Théo Pourchaire e al leader del campionato Felipe Drugovich.

CRONACA DELLA SPRINT RACE

La gara scatta dietro a safety car e i piloti devono seguire la vettura per due giri facendosi una idea delle difficili condizioni della pista. Jehan Daruvala mantiene la posizione alla ripartenza e, visto il tracciato insidioso, pochi piloti hanno tentato un azzardo già al primo giro con Jake Hughes l’unico a guadagnare una posizione ai danni di Dennis Hauger.

Frederik Vesti e Drugovich sono entrati in combattimento al secondo giro e i due sono stati fianco a fianco attraverso la curva Village, sbattendo le gomme attraverso The Loop sul Wellington Straight. A Brooklands, Vesti si è tuffato all’interno e ha ottenuto l’ottavo posto dal pilota della MP Motorsport.

Mentre la pista continuava ad asciugarsi e i piloti si lamentavano del surriscaldamento delle gomme da bagnato, Doohan stava trovando il ritmo giusto. Ha preso il terzo posto da Jüri Vips alla Village al quinto giro, tuffandosi all’interno e rivendicando la posizione. Daruvala si era già lamentato del graining delle gomme posteriori e Fittipaldi ne ha approfittato superandolo all’interno dell’ultima curva per prendere il comando, copiato qualche giro dopo da Doohan.

Ayumu Iwasa ha relegato Vips al quinto posto con un sorpasso all’esterno di Luffield, trovando lo spazio giusto sulla linea esterna per liberarsi del pilota dell’Hitech Grand Prix. Alla fine del giro aveva superato anche Daruvala alla chicane Vale.

Ancora una volta, Doohan trova lo spazio per passare nella sezione Village-Loop, questa volta prendendo il comando ai danni di Fittipaldi al settimo giro dopo che il brasiliano è andato lungo alla Village. Nel frattempo, Liam Lawson stava lottando dopo aver subito danni all’ala anteriore. È stato superato da entrambi i compagni di squadra dell’ART Grand Prix insieme a Drugovich per farlo scendere al 9 ° posto.

Pourchaire stava seguendo Daruvala per il quarto posto e si è tuffato all’interno alla Stowe al nono giro. Il pilota PREMA lo ha tenuto all’esterno ma un errore nella chicane Vale ha aperto la porta al francese che ha rivendicato la posizione. Marino Sato aveva appena superato Olli Caldwell per il 15° posto, ma la sua gioia è stata di breve durata. Mezzo giro dopo, il pilota della Virtuosi Racing è stato costretto a rientrare ai box per ritirarsi dalla gara per un problema.

Il poleman della gara Logan Sargeant è salito all’ottavo posto ed è arrivato in zona punti con una mossa coraggiosa a Copse al giro 13. Il pilota di Carlin ha superato all’interno Yuri Vips alla Copse per prendere la posizione.

Marcus Armstrong aveva pressato Hauger per la P10 per molti giri e quando le gomme posteriori della PREMA si sono sgranate, la sua difesa è andata in pezzi al giro 16. Una scivolata alla curva 3 ha permesso ad Armstrong di organizzare una mossa sul Wellington Straight per guadagnare il posto. Verschoor ha aggravato ulteriormente i suoi guai conquistando l’11° posto prima della fine del giro.

Drugovich ha continuato il suo progresso nella top 10, vincendo nella battaglia contro Vesti per il sesto posto. Un errore alla Luffield ha permesso all’uomo del MP di passare all’interno mettendo davanti la sua monposto alla Copse. Un giro dopo, il brasiliano ha fatto un’altra mossa impressionante, questa volta portandosi all’esterno di Daruvala alla Stowe per prendere la quinta posizione. L’uomo PREMA ha perso altri due punti prima della fine, lasciandosi alle spalle Vesti e Sargeant perché le sue gomme erano ormai alla fine.

Iwasa è stato l’uomo più veloce in pista negli ultimi giri e si stava rapidamente avvicinando a Doohan. All’inizio dell’ultimo giro, il divario era di 1,8 secondi. Il pilota giapponese stava spingendo forte ma non è riuscito a colmare il divario in tempo.

Doohan ha ottenuto la vittoria per soli 0,9 secondi sul traguardo su Iwasa mentre Fittipaldi ha tenuto a bada Pourchaire per conquistare il suo secondo podio della stagione.

Drugovich è finito a quattro secondi dal suo rivale più vicino nel campionato al quinto posto. Vesti e Sargeant sono seguiti al sesto e settimo posto mentre la deludente gara di Daruvala si è conclusa con l’ottavo posto dopo essere partito dalla pole. Armstrong e Verschoor hanno completato la top 10.

Rispondi