Pubblicità

Razgatlioglu fa tre su tre a Donington, su una delle sue piste preferite nel calendario del Campionato Mondiale Superbike. Il turco ha trasformato un venerdì difficile in una tripletta nel Regno Unito e nell’evento di casa della sua squadra. Alvaro Bautista della Ducati Aruba.it si è lasciato alle spalle la delusione del sabato con una decisa rimonta al secondo posto mentre Jonathan Rea ha completato il podio con il terzo posto.

Come nelle due precedenti gare di questo weekend, Razgatlioglu va in testa alla prima curva ma stavolta senza riuscire ad allungare dal momento che Rea resta a contatto con il turco. Al terzo giro alla curva 9 il nordirlandese si porta al comando ma Razgatlioglu risponde subito alla curva 11 e lo stesso avviene anche al sesto giro.

All’inizio del 14° giro Razgatlioglu riesce ad allungare nei confronti di Rea seguito da Alvaro Bautista (Aruba.it Racing – Ducati) che conquista il suo primo podio di questo weekend. Lo spagnolo passa il sei volte campione del mondo alla curva 11 nel corso del 19° giro e chiude la gara al secondo posto.

Ora tutti e tre hanno conquistato una tripletta in carriera nel WorldSBK: Razgatlioglu vanta 22 vittorie e 66 podi mentre Yamaha si trova a quota 99 successi. Per Bautista questo è il 40° podio nel WorldSBK e il 999° di Ducati in Campionato mentre per Rea è il numero 228.

Michael Ruben Rinaldi (Aruba.it Racing – Ducati) si regala un quarto posto alle spalle di Rea e precede Scott Redding (BMW Motorrad WorldSBK Team) che sulla pista di casa in questo weekend è arrivato terzo, quarto e quinto. Sesta piazza per Alex Lowes (Kawasaki Racing Team WorldSBK), autore di un gran duello con Redding in tutte e tre le gare del fine settimana.

Axel Bassani (Motocorsa Racing) ancora una volta è il miglior Indipendente alla bandiera a scacchi: quello odierno per lui è il decimo piazzamento tra i primi sette nelle prime 15 gare della stagione. Alle sue spalle ecco Andrea Locatelli (Pata Yamaha with Brixx WorldSBK) che precede di oltre sette secondi Loris Baz (Bonovo Action BMW) mentre Iker Lecuona (Team HRC) chiude la top ten.

Lecuona ha la meglio di Garrett Gerloff (GYTR GRT Yamaha WorldSBK Team) ed è l’unico in questa stagione a essere sempre arrivato in top ten. 12° posto per Philipp Oettl (Team Goeleven) davanti al compagno di box in Honda di Lecuona, ovvero Xavi Vierge. Dietro allo spagnolo arrivano Lucas Mahias (Kawasaki Puccetti Racing) Tarran Mackenzie (McAMS Yamaha) che completa così la zona punti dopo essere stato retrocesso di cinque posizioni sullo schieramento di Gara 2 per un contatto avvenuto nel corso della Tissot Superpole Race proprio con Vierge.

Luca Bernardi (BARNI Spark Racing Team) arriva 16° con sette secondi di margine su Leandro Mercado (MIE Racing Honda Team). 18° posto per Kohta Nozane (GYTR GRT Yamaha WorldSBK Team) davanti alla wildcard Peter Hickman (FHO Racing), seguito a sua volta da Hafizh Syahrin (MIE Racing Honda Team), Roberto Tamburini (Yamaha Motoxracing WorldSBK Team) e Oliver Konig (Orelac Racing VerdNatura).

Caduta al terzo giro alla curva 7 per l’ucraino Illia Mykhalchyk (BMW Motorrad WorldSBK Team), Leon Haslam (TPR Team Pedercini Racing) si è ritirato all’ottavo giro mentre Eugene Laverty (Bonovo Action BMW) ha visto terminare la sua gara anzitempo nelle fasi finali.

Questi sono i primi sei alla fine di Gara 2 del WorldSBK, per la classifica completa clicca qui:
 

1. Toprak Razgatlioglu (Pata Yamaha with Brixx WorldSBK)

2. Alvaro Bautista (Aruba.it Racing – Ducati) +1.102

3. Jonathan Rea (Kawasaki Racing Team WorldSBK) +2.615

4. Michael Ruben Rinaldi (Aruba.it Racing – Ducati) +5.067

5. Scott Redding (BMW Motorrad WorldSBK Team) +8.256

6. Alex Lowes (Kawasaki Racing Team WorldSBK) +10.114

Giro veloce: Alvaro Bautista (Ducati), 1’27.644

Classifica del Campionato

1 Alvaro Bautista (Aruba.it Racing – Ducati) 246 punti

2. Jonathan Rea (Kawasaki Racing Team WorldSBK) 229

3. Toprak Razgatlioglu (Pata Yamaha with Brixx WorldSBK) 203

4. Andrea Locatelli (Pata Yamaha with Brixx WorldSBK) 124

5. Michael Ruben Rinaldi (Aruba.it Racing – Ducati) 119

6. Iker Lecuona (Team HRC) 116

Pubblicità

Rispondi