Il Team Principal dell’Alfa Romeo, Frederic Vasseur, afferma che il suo team sta lavorando duramente per trovare una soluzione per far debuttare nelle FP1 il pilota della Formula 2 Theo Pourchaire, ammettendo però che problemi di programmazione hanno reso questa scelta difficile fino a questo momento della stagione.

Secondo le regole del 2022, è obbligatorio per tutte le squadre far disputare le FP1 a un pilota junior in almeno due occasioni durante la stagione. E con Pourchaire, un membro della Sauber Academy, attualmente terzo nella classifica del campionato di F2, c’era l’aspettativa che il giovane pilota francese avrebbe avuto una prima uscita in questa prima parte del campionato.

“Troveremo una sessione dove farlo debuttare perché è per regolamento che un rookie deve disputare due FP1”, ha detto Vasseur. “Ma non è facile trovare la sessione adatta tra gare di F2, eventi con gare Sprint e test di gomme da effettuare. Non abbiamo tante gare ancora da svolgere, ma troveremo la soluzione.”

“E non puoi pensare di farlo scendere in pistga da rookie a Singapore o Suzuka che sono piste difficili, anche se penso che Max Verstappen l’abbia fatto un paio di anni fa. Non hai tante gare fino alla fine, ma troveremo la soluzione visto che per regolamento è obbligatorio”.

Da un giovane pilota all’altro, a Vasseur è stato chiesto anche delle prestazioni del pilota Zhou Guanyu. E il boss dell’Alfa Romeo ha elogiato l’inizio di stagione del rookie, dicendo che Zhou aveva superato i suoi obiettivi iniziali, etichettandolo come la scelta perfetta per il posto nel 2022.

“Il primo obiettivo era arrivare alla Q2e l’ha ottenuto già alla prima gara dove ha segnato anche dei punti, e poi ora dopo metà stagione diciamo che è stato in grado di fare la Q3 due volte di seguito e ha persino superato Valtteri Bottas”, ha detto Vasseur.

“Ha segnato di nuovo punti a Montreal ma abbiamo avuto dei problemi con l’affidabilità e senza di quelli sarebbe stato in grado di segnare punti due o tre volte. Sono più che soddisfatto dei risultati e del comportamento di Zhou fuori dalla macchina con noi e penso che sia stata la scelta perfetta”.

L’Alfa Romeo è sesta in campionato , a 30 punti dalla Alpine, in vista del Gran Premio di Francia 2022.

Rispondi