Il pilota di riserva della Mercedes Nyck de Vries sarà presente per la squadra nel Gran Premio di Francia di questo fine settimana, sostituendo Lewis Hamilton nella prima sessione di prove libere di venerdì.

Come parte del regolamento sportivo 2022, le squadre sono obbligate a far correre piloti esordienti in due sessioni di FP1 durante la stagione.

La Mercedes affiderà la prima delle due FP1 dell’anno al suo collaudatore e pilota di riserva de Vries, che venerdì proverà la W13 del team al Paul Ricard.

Nell’anteprima Mercedes di questo fine settimana, il team principal Toto Wolff ha dichiarato: “Nyck sostituirà Lewis nelle prime prove libere di questo fine settimana, come parte delle sessioni assegnate ai giovani piloti quest’anno. Quindi, non vediamo l’ora di vedere come se la caverà”.

De Vries avrà quindi la sua seconda presenza in un weekend di gara dopo aver debuttato quest’anno nelle FP1 del Gran Premio di Spagna quando ha sostituito Alex Albon della Williams. L’olandese ha anche partecipato per la Mercedes nei test Young Driver di Abu Dhabi 2020 e 2021.

De Vries è il campione in carica di Formula E dopo aver conquistato il titolo l’anno scorso con Mercedes e il 27enne è attualmente all’ottavo posto nella classifica piloti in Formula E. In precedenza, ha vinto il titolo FIA di Formula 2 nel 2019.

La Mercedes si dirige in Francia, penultimo round prima della pausa estiva, sulla scia di una buona prestazione nel Gran Premio d’Austria, dove Hamilton ha conquistato il terzo podio consecutivo davanti al compagno di squadra George Russell, quarto.

Dopo aver risolto la maggior parte dei suoi temuti problemi di rimbalzo, Wolff afferma che il team sta ora prendendo slancio dopo uno sforzo importante.

“Abbiamo ottenuto tre podi nelle prime sette gare e ora ne abbiamo raggiunti quattro nelle ultime quattro”, ha aggiunto Wolff.

“Sono contento dei progressi che stiamo avendo e riflettono il grande sforzo che sta facendo la squadra. La nostra comprensione della W13 sta crescendo ad ogni gara ed è incoraggiante vedere questa progressione nei risultati che stiamo ottenendo”.

Rispondi