Pubblicità

Nicholas Latifi ha stabilito il tempo di riferimento per la Williams in una fradicia sessione di FP3 in Ungheria, lasciando Charles Leclerc secondo a 0,661 secondi e l’altra Williams di Alex Albon terza con 0,901 secondi dal suo compagno di squadra.

Le gomme intermedie montate alla fine delle FP3 hanno scosso l’ordine e lo straordinario giro di 1m 41.480 di Latifi lo ha portato a oltre sei decimi di vantaggio su Leclerc, che è andato in testacoda, e ha permesso al canadese di essere in testa in una sessione di Formula 1 per la prima volta nella sua carriera. Albon chiude terzo, lasciando Max Verstappen quarto, a oltre otto decimi dal pilota thailandese.

George Russell è arrivato quinto per la Mercedes, con entrambe le Frecce d’Argento che hanno trovato il riscaldamento delle gomme particolarmente difficile in condizioni di bagnato. 

Fernando Alonso è stato il primo pilota a non indossare le intermedie e ha concluso sesto davanti a Carlos Sainz su Ferrari. Lando Norris è arrivato ottavo come l’ultimo dei primi 10 a fare il giro più veloce sulle intermedie, mentre Sebastian Vettel termina nono, dopo essere uscito alla curva 10 provocando una bandiera rossa a 10 minuti dalla fine.

Kevin Magnussen completa la top 10 per la Haas davanti a Lewis Hamilton, con il sette volte campione nel box per gran parte della sessione con la squadra che sembrava attenta al suo motore e al compagno Schumacher.

Esteban Ocon su Alpine registra il 13° tempo davanti a Daniel Ricciardo (McLaren) e Lance Stroll (Aston Martin). La classifica continua con il debuttante Zhou Guanyu, a poco più di un decimo davanti a Yuki Tsunoda di AlphaTauri, mentre l’altra Alfa Romeo di Bottas chiude 18°.

Pierre Gasly (sul bagnato) è arrivato 19° mentre Sergio Perez ha completato la classifica con la Red Bull.

Foto: Livephotosport

Pubblicità

Rispondi