Momento storico al termine di Gara 1 del Round Prosecco DOC della Repubblica Ceca con Ducati che conquista il podio numero 1000 nella storia del Campionato del Mondo MOTUL FIM Superbike grazie alla vittoria di Alvaro Bautista (Aruba.it Racing – Ducati) che all’Autodrom Most parte dalla seconda fila.

UN ALTRO PASSO AVANTI: Redding si conferma nelle posizioni che contano

Bautista ben presto riduce le distanze nei confronti di Toprak Razgatlioglu (Pata Yamaha with Brixx WorldSBK) e Jonathan Rea (Kawasaki Racing Team WorldSBK); all’11° giro alla curva 20 si mette alle spalle il campione del mondo e poi si ripete alla curva 1 nei confronti di Rea. In seguito allunga, porta a oltre due secondi il vantaggio sugli inseguitori e va a prendersi il settimo successo di questo 2022 e il 23° in carriera. Per Ducati si tratta del podio numero 1000.

La lotta per il podio si decide all’ultimo giro e vede protagonisti Razgatlioglu, Scott Redding (BMW Motorrad WorldSBK Team) e Rea. Razgatlioglu compie un gran sorpasso sul pilota inglese all’ultimo giro alla curva 13, Redding va leggermente largo e Rea ne approfitta per ridurre le distanze nei confronti del pilota BMW. Alla curva 15 Redding resiste agli attacchi di Rea e sale sul podio alle spalle di Razgatlioglu che ora vanta 67 podi in carriera nel WorldSBK mentre Redding si trova a quota 39.

TERZETTO ITALIANO: Bassani miglior pilota Indipendente

Quinto posto per Axel Bassani (Motocorsa Racing) che ancora una volta è il miglior pilota Indipendente. Dietro al veneto ecco Andrea Locatelli (Pata Yamaha with Brixx WorldSBK) e Michael Ruben Rinaldi (Aruba.it Racing – Ducati), partito dalla terza casella.

GLI ALTRI IN TOP TEN

Alla sua prima volta all’Autodrom Most, Iker Lecuona (Team HRC) con l’ottavo posto odierno porta a casa un altro piazzamento in top ten. Nona posizione per Alex Lowes (Kawasaki Racing Team WorldSBK) mentre Garrett Gerloff (GYTR GRY Yamaha WorldSBK Team) completa la top ten.

GLI ALTRI IN ZONA PUNTI

Loris Baz (Bonovo Action BMW) termina 11° e si mette dietro il francese Lucas Mahias (Kawasaki Puccetti Racing), Philipp Oettl (Team Goeleven), Luca Bernardi (BARNI Spark Racing Team) e Xavi Vierge (Team HRC) che chiude la zona punti.

Alcune annotazioni da Gara 1 del WorldSBK

16^ posizione per l’idolo di casa Oliver Konig (Orelac Racing VerdNatura) che precede Leandro Mercado (MIE Racing Honda Team), Kohta Nozane (GYTR GRT Yamaha WorldSBK), Eugene Laverty (Bonovo Action BMW), per il quale delle certezze in merito al futuro sono arrivate poco prima del via di Gara 1Christophe Ponsson (Gil Motor Sport-Yamaha), Roberto Tamburini (Yamaha Motoxracing WorldSBK Team), Peter Hickman (BMW Motorrad WorldSBK Team) e Ryan Vickers (TPR Team Pedercini Racing).

La wildcard Michal Prasek (Rohac & Fejta Motoracing) si è ritirata dopo essere stata doppiata mentre nelle fasi finali il malese Hafizh Shyarin (MIE Racing Honda Team) ha dovuto fare i conti con dei problemi tecnici.

Rispondi