Lucas di Grassi ha ottenuto la sua prima vittoria per ROKiT Venturi Racing nel round 14 dell’E-Prix SABIC di Londra, dopo aver superato Jake Dennis (Avalanche Andretti) e Julius Baer Polesitter in una battaglia strategica di 38 giri nel Regno Unito.

Di Grassi è emerso attraverso la sua ultima delle tre attivazioni obbligatorie della MODALITÀ ATTACCO con abbastanza risorse in mano per assicurarsi il successo da Dennis quando il britannico ha usato il suo ultimo boost di 30 kW. Il brasiliano ha poi allungato il suo vantaggio negli ultimi giri per prendere per primo la bandiera a scacchi.

Nyck de Vries è arrivato terzo nella sua gara di casa, mentre il suo compagno di squadra Mercedes-EQ, il leader della classifica Stoffel Vandoorne, è salito al quarto posto dal 13° in griglia. Il suo più vicino rivale per il titolo Mitch Evans (Jaguar TCS Racing) era arrivato quarto dal 14° posto all’inizio della gara, ma un problema tecnico e il conseguente ritiro ha inferto un duro colpo alle sue possibilità di titolo.

Edoardo Mortara (ROKiT Venturi Racing) ha fatto del suo meglio per mettere le mani su alcuni punti dal 17° posto in griglia, ma nonostante una prestazione combattuta ha fruttato solo la 13a posizione. Jean-Eric Vergne (DS TECHEETAH) invece si è ritirato dopo un contatto e ha terminato la sua corsa iridata.

Antonio Felix da Costa ha lottato fino al quinto posto sulla sorella DS, con Sebastien Buemi (Nissan e.dams) che ha prodotto il suo secondo miglior risultato della stagione col sesto piazzamento. Robin Frijns (Envision Racing) chiude settimo e Sam Bird ottavo per Jaguar TCS Racing. Sergio Sette Camara ha messo le mani sui primi punti della stagione suoi e di DRAGON / PENSKE AUTOSPORT. Pascal Wehrlein ha completato la top 10 su TAG Heuer Porsche Formula E Team.

La lotta iridata è un testa a testa tra Vandoorne ed Evans, con quest’ultimo che deve recuperare 36 punti al pilota belga con ancora 58 punti da assegnare nel doppio round di Seoul in programma tra 15 giorni.

RISULTATI: Round 14 del SABIC London E-Prix

Foto: Formula E – Sam Bloxham

Rispondi