E’ stata la Ducati Pramac di Johann Zarco a comandare la sessione di apertura delle prove libere della MotoGP a Silverstone, nonstante il francese sia stato protagonista di un incidente ad alta velocità.

Il ritmo di 1’59.893 del francese è stato eguagliato solo da Pecco Bagnaia, anche lui su Ducati, nelle frenetiche fasi finali delle FP1.

Le prove libere del venerdì sono state accese con la notizia che Andrea Dovizioso della Yamaha WithU si ritirerà MotoGP ancora prima di finire la stagione 2022. Misano sarà il canto del cigno dell’italiano con il britannico Cal Crutchlow che ha preso il ruolo di protagonista per le ultime sei gare. Il collega pilota Yamaha Fabio Quartararo ha riceuvuto un long lap penalty da scontare nei primi tre giri della gara di domenica.

Le prime battute delle prove libere hanno visto al comando Alex Rins della Suzuki Ecstar in 2’02.252 davanti alle Ducati di Jack Miller e Bagnaia. Zarco era dietro al team ufficiale di soli 0,016 secondi.

L’Aprilia si è portata ai marigini alti della classifica dopo dieci minuti di azione quando Maverick VIñales ed Aleix Espargaro si sono portati rispettivamente al terzo e quarto posto, con Miller e Zarco che hanno fatto scender il ritmo a 2’01. Bagnaia è caduto alla Maggots mentre Rins della Suzuki è tornato in testa con registrando il primo tempo di 2’00 della giornata. Miller è ritornato a fare il tassista quando Quartararo ha avuto un guasto tecnico sul rettilineo di Wellington e ne ha approfittato dell’australiano per rientrare ai box.

Takaaki Nakagami dell’LCR Honda si porta al secondo posto dopo un quarto d’ora in pista, Marco Bezzecchi di Espargaro e Mooney VR46 si portano tra i primi sei mentre Jorge Martin ha superato il suo compagno di squadra con solamente un quarto di secondo a dividere il gruppo di testa .

Il vincitore del 2016 Viñales era al comando a metà sessione con un 2’00.827. Il compagno di squadra Espargaro era quarto con Bezzecchi e il pilota KTM uscente Miguel Oliveira di poco dietro. Alex Marquez di LCR e un trio di Ducati hanno completato la top ten davanti a Brad Binder – che mostra un nuovo scarico sulla RC16 – e una prestazione impressionante del debuttante Tech3 Raul Fernandez.

Zarco cade alla curva sette mentre si preparavano gli ultimi 15 minuti di sessione. Rins e Quartararo continuano a scambiarsi le posizioni di vertice davanti alle Aprilia con Miller che sale al sesto posto al decimo tentativo.

Pol Espargaro della Repsol Honda ha scalato la classifica negli ultimi dieci minuti quando lo spagnolo ha trovato il sesto posto con un 2’01.0. I primi dieci sono coperti da sei decimi.

Al penultimo minuto Quartararo silga il miglior tempo con 2’00.438 prima che Bagnaia lo scalzi dalla vetta. Rins li beffa entrambi con un 2’00.220 mentre in pista tutti iniziavano a spingere. Zarco è stato il successivo ad andare al comando stampando per la prima volta nella giornata odierna, il tempo di 1’59, Nakagami e Binder salgono al settimo e ottavo posto prima che il giapponese migliorasse ancora per salire fino alla quinta posizione. Joan Mir promuove la seconda Suzuki all’ottavo posto negli ultimi secondi con Bagnaia che è migliorato ancora per consolidarsi al secondo posto al termine della sessione.

RISULTATI FP1 SILVERSTONE

Rispondi