Pubblicità

Charles Leclerc chiude in testa alla classifica nelle FP3 del Gran Premio d’Olanda davanti a George Russell, mentre Max Verstappen ritorna nelle zone alte della classifica.

La terza e ultima sessione prima delle qualifiche è stata ancora una volta molto combattuta con soli 0,161 secondi tra Leclerc in cima alla classifica e Verstappen al terzo posto.

Le prime fasi della sessione hanno visto un Verstappen salire in cima alla classifica di oltre 0,5 secondi, rendendo chiaro a tutti che la Red Bull era tornata in lotta dopo un venerdì difficile.

Carlos Sainz si porta al comando verso la parte finale della sessione, ma è stato scalzato dal suo compagno di squadra di 0,3 secondi.

Russell è arrivato secondo dietro a Leclerc, stabilendo il settore finale più veloce di tutti in quel momento.

Poi sono arrivate le due Red Bull, con Sergio Perez solo sesto.

Un errore di Verstappen all’uscita della curva 3 fermandosi a 0,2 secondi da Leclerc dopo il suo giro iniziale.

Il campione in carica ha trovato un altro decimo al secondo giro lanciato per ridurre lo svantaggio a poco più di un decimo, suggerendo che Verstappen ha ancora qualcosa da mostrare al suo pubblico di casa.

Lewis Hamilton non è stato in grado di eguagliare il ritmo del suo compagno di squadra, chiudendo la sessione al quinto posto.

Fernando Alonso chiude settimo e ha guidato il quattro volte campione Sebastian Vettel all’ottavo.

Mick Schumacher e Lando Norris hanno completato la top 10 a Zandvoort.

Kevin Magnussen è stato 11° nella seconda Haas, con la squadra americana che si è comportata bene finora questo fine settimana.

Lance Stroll è arrivato solo 12° dopo aver trascorso la maggior parte della sessione tra i primi otto.

Alex Albon precedeva Esteban Ocon e Pierre Gasly, mentre Yuki Tsunoda era 16° davanti a Daniel Ricciardo.

L’Alfa Romeo ha continuato a lottare con Valtteri Bottas al 18° e Zhou Guanyu al 19° con Nicholas Latifi ultimo.

Per essere sempre aggiornato sulle nostre news metti il tuo like ai profili Facebook, Twitter e Linkedin di GIORNALEMOTORI
Vuoi entrare nella nostra redazione? Scrivici a redazione@giornalemotori.com

Rispondi