Pubblicità

Pedro Acosta (Red Bull KTM Ajo) si regala una prima vittoria speciale dopo l’infortunio e lo fa in Moto2™ in occasione del Gran Premio Animoca Brands de Aragon. Al MotorLand Aragon precede il portacolori del team Flexbox HP40 Aron Canet e l’altra Red Bull KTM Ajo di Augusto Fernandez che incrementa il suo margine in classifica.

Grande spettacolo fin dal via

Alla partenza Fernandez scatta dalla pole position e precede i due piloti Shimoku GASGAS Aspar Team Jake Dixon e Albert Arenas. Parte molto bene anche il vincitore della gara di Misano Alonso Lopez (CAG Speed Up) che però cade poco dopo curva 2.  A terra anche Marcel Schrötter (Liqui Moly Intact GP) e nella stessa circostanza restano coinvolti pure Keminth Kubo (Yamaha VR46 Master Camp Team), Niccolò Antonelli (Mooney VR46 Racing Team), Zonta van den Goorbergh (RW Racing GP) e Sean Dylan Kelly (American Racing), i quali finiscono fuori pista.

Dixon si porta all’inseguimento di Fernandez, Canet al primo giro passa Arenas e lo stesso fa Acosta all’inizio del secondo giro. Il giro dopo Arenas cade in curva 12; qualche istante e termina anzitempo anche la gara di Manuel Gonzalez (Yamaha VR46 Master Camp Team) e Jeremy Alcoba (Liqui Moly Intact GP).

Acosta e Canet si avvicinano a Fernandez

Fernandez al terzo giro ha un secondo di margine su Dixon mentre Acosta e Canet si scambiano la terza posizione. Dixon al quarto giro scivola dalla seconda alla quinta posizione; in questo gruppo troviamo anche Tony Arbolino (Elf Marc VDS Racing Team). Ai Ogura (Idemitsu Honda Team Asia) – partito ottavo – prova a giocarsi le sue carte alla prima curva nel corso del sesto giro.

Acosta si avvicina a Fernandez anche se poi commette un errore e viene superato da Canet. Alla fine del nono giro però Pedro si rimette alle spalle il suo connazionale.

Acosta va davanti ed è imprendibile

Al decimo giro Acosta passa Fernandez mentre alle loro spalle Arbolino si mette dietro Canet anche se poi il lombardo all’11° giro finisce lungo e permette allo spagnolo di riprendersi il terzo posto.

Acosta al 14° giro ha un secondo di margine su Fernandez, il quale viene ripreso e superato da Canet.

Ogura contro Arbolino per il quarto posto

Il quarto posto si decide in volata: Ogura precede Arbolino per soli 67 millesimi. Sesta posizione per Fermin Aldeguer (CAG Speed Up) che alla bandiera a scacchi si mette alle spalle Somkiat Chantra (Idemitsu Honda Team Asia), Jorge Navarro (Flexbox HP40), Joe Roberts (Italtrans Racing Team) e Celestino Vietti (Mooney VR46 Racing Team). In zona punti anche Cameron Beaubier (American Racing), Lorenzo Dalla Porta (Italtrans Racing Team), Barry Baltus (RW Racing GP), Alessandro Zaccone (Gresini Racing Moto2™) e Bo Bendsneyder (Pertamina Mandalika SAG Team).

Ora Fernandez ha sette punti di vantaggio su Ogura mentre Canet è a -30. A cinque gare dalla fine della stagione Vietti deve recuperare 52 punti al leader del mondiale.

Per essere sempre aggiornato sulle nostre news metti il tuo like ai profili Facebook, Twitter e Linkedin di GIORNALEMOTORI
Vuoi entrare nella nostra redazione? Scrivici a redazione@giornalemotori.com

Rispondi