Pubblicità

Jack Miller chiude in testa alle prime prove libere della MotoGP a Motegi davanti ai contendenti al campionato, Francesco Bagnaia , Fabio Quartararo e Aleix Espargaro , tutti a +0.068 dall’australiano.

Con condizioni meteo nuvolose ma umide, cosa che probabilmente cambierà durante il fine settimana, Miller, Quartararo e Marc Marquez sono stati i piloti che hanno mostrato il passo iniziale. 

Con 15 minuti trascorsi dalla lunga sessione di FP1, Miller è stato l’unico pilota in grado di sfondare sotto la barriera di 1 minuto e 46 secondi. Miller è stato poi eliminato dal primo posto quando Quartararo ha stabilito un tempo di 1:45.807.

Mostrando ancora un buon ritmo a bordo della sua Repsol Honda, Marquez ha poi avuto un grande spavento alla terza curva quando la parte posteriore della sua moto si è spezzata in frenata, portandolo a correre largo. 

Con poco meno della metà della sessione completata ecco arrivare la pioggia.

Fortunatamente per i piloti in pista, la pioggia è stata molto leggera e ha influito poco sui tempi sul giro. 

Rins, uno dei primi piloti a passare alle gomme morbide, è balzato in testa alla classifica con il tempo di 1:45.738 ma è stato rapidamente portato al secondo posto da Johann Zarco, quattro decimi più veloce del pilota Suzuki. 

L’eroe della straordinaria prestazione della Honda all’evento di 8 ore di Suzuka, Tetsuta Nagashima ha avuto problemi dopo essere rimasto arenato nella ghiaia.

Mentre i tempi sul giro continuavano a salire, Espargaro ha chiuso a +0,013 da Zarco prima che Quartararo diventasse il più veloce di quasi due decimi.

Nonostante abbia perso tempo nel quarto settore rispetto ai rivali, Quartararo si è dimostrato fortissimo nei primi tre. 

Il vincitore della MotoGP di Aragon, Enea Bastianini, è poi entrato in azione andando più veloce con il primo giro della giornata in meno di 1 minuto e 45 secondi, superato poi da Rins.

Negli ultimi minuti, Miller è diventato rapidamente il pilota da battere con tre decimi di vantaggio. 

Miller ha poi stabilito un altro giro brillante nonostante sia stato trattenuto da Takuya Tsuda, che questo fine settimana sta sostituendo un infortunato Joan Mir , per andare ancora una volta più veloce.

I miglioramenti di tutti e tre i contendenti al titolo Bagnaia, Quartararo ed Espargaro li hanno visti piazzarsi dietro a Miller, tuttavia, lo stesso non è avvenuto per Bastianini che è caduto alla curva cinque.

Per essere sempre aggiornato sulle nostre news metti il tuo like ai profili Facebook, Twitter e Linkedin di GIORNALEMOTORI
Vuoi entrare nella nostra redazione? Scrivici a redazione@giornalemotori.com

Rispondi