Pubblicità

Marc Marquez torna sul luogo del delitto e colpisce ancora: a 1.071 giorni dalla sua ultima pole position, registrata nel 2019 sul tracciato di Motegi, lo spagnolo è tornato a imporre il suo nome dominando le qualifiche del Gran Premio del Giappone a Motegi della MotoGP.

L’iberico, rientrato alle gare nello scorso fine settimana dopo la quarta operazione al braccio destro seguita all’incidente di Jerez 2020, ha fermato il cronometro sul tempo di 1:55.214 su pista bagnata, mettendosi davanti a Johann Zarco (Prima Pramac Racing), passato dalla Q1, e Brad Binder (Red Bull KTM Factory Racing).

In una sessione iniziata in ritardo a causa del diluvio che ha portato alla sospensione delle qualifiche della Moto2™ per circa un’ora e mezza e alla cancellazione della FP3 della classe regina, la quarta piazza è andata a Maverick Vinales (Aprilia Racing), per 66 millesimi davanti a Jorge Martin (Prima Pramac Racing).

Sesto il primo dei contendenti al titolo, Aleix Espargaro (Aprilia Racing). Il catalano ha fatto meglio di Jack Miller (Ducati Lenovo Team), di solito a suo agio in condizioni insidiose ma protagonista di uno spavento alla curva sette a metà sessione, quando ha perso l’anteriore riuscendo comunque a tenere in piedi la GP22 numero 43. 

Il leader della classifica iridata, Fabio Quartararo (Monster Energy Yamaha MotoGP™), è uscito dal turno con il nono tempo e chiuderà la terza fila dello schieramento. Dodicesimo invece Francesco Bagnaia (Ducati Lenovo Team), che lo segue con dieci punti di distacco in classifica generale. A sette lunghezze dall’ufficiale di Borgo Panigale c’è Aleix Espargaro. 

Enea Bastianini (Gresini Racing MotoGP™), vincitore dell’ultimo round corso ad Aragon, non è andato oltre la Q1 e scatterà dalla quindicesima casella.

Per essere sempre aggiornato sulle nostre news metti il tuo like ai profili Facebook, Twitter e Linkedin di GIORNALEMOTORI
Vuoi entrare nella nostra redazione? Scrivici a redazione@giornalemotori.com

0 0 votes
Article Rating
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments