Pubblicità

Alfa Romeo ha annunciato il mese scorso che concluderà il suo accordo di sponsorizzazione con il team Sauber alla fine della stagione 2023 in vista della prevista alleanza della casa svizzera con Audi.

L’annuncio dell’Alfa è stato fatto lo stesso giorno in cui l’Audi ha confermato la sua intenzione di entrare in F1 nel 2026, ed è stato visto da alcuni osservatori come un goffo tentativo di distogliere l’attenzione da esso.

L’Alfa può rimanere in F1 solo oltre il 2023 se riesce a concordare un accordo con un team che utilizza motori Ferrari , che al momento lascia Haas come unica opzione. L’unica altra possibilità sarebbe quella di entrare in contatto con un nuovo team per concordare una partnership per la PU con Maranello, come ad esempio Andretti. In alternativa, l’azienda potrebbe guardare ad altre categorie, come la Formula E o il WEC.

Come altri produttori, l’Alfa si sta muovendo verso i veicoli elettrici, che potrebbero ispirare qualsiasi decisione sul suo futuro nel motorsport.

“Sono totalmente aperto a tutto”, ha detto Imperato in una intervist ad Autosport. “E’ un periodo che mi dà l’opportunità di studiare tutto senza pressioni. E direi che, anche se dobbiamo prendere una decisione entro la fine di quest’anno, abbiamo alcune settimane, mesi, per vedere come vanno gli affari. Quindi non ho fretta. Mi piacerebbe trovare il miglior compromesso tra il DNA del motorsport e la transizione EV. Quello che sto cercando di costruire è questa coerenza tra la mia storia e la necessaria mossa esistenziale che devo fare.”

Pur rifiutando di commentare l’accordo previsto tra Sauber e Audi, Imparato ha affermato che la tempistica dell’annuncio del contratto del 2023 era quella di fornire “chiarezza” sul suo coinvolgimento.

“Il bisogno di chiarezza sembra essere molto importante. Quindi quello che volevo inviare come messaggio era semplicissimo. Primo, rinnovo il contratto con Sauber Engineering per il 2023, per un motivo: siamo contenti di loro.

“Stiamo lavorando su edizioni speciali, ma abbiamo anche organizzato eventi speciali insieme ai possessori di GTA, con i possessori di classici. Siamo felici di stare insieme. Secondo messaggio, non dimenticare mai che ho con Sauber Engineering un contratto annuale con valutazione annuale. E posso uscire ogni fine luglio di qualsiasi anno.”

“Terzo messaggio, il 2024 sarà il primo anno in cui lancerò un’offerta 100% EV per Alfa Romeo.”

“Così ho detto ai ragazzi che dobbiamo aprire un nuovo capitolo della nostra storia, un nuovo capitolo della nostra avventura, quindi è più di una storia con la Sauber, e con il motorsport, e approfittiamo di questo contesto per essere chiari. E questo era il senso della nostra comunicazione”.

Alla domanda se un progetto WEC sia un’opzione futura, Imparato ha insistito sul fatto che tutto è possibile.

“Niente di definitivo per il 2024, assolutamente niente. Oggi sono concentrato sul 2022-23. Nei prossimi mesi posso dire che saremo pronti per aprire il 2024, ’25, ’26 con considerazione e studi.”

“E tornerò il giorno in cui considererò di avere qualcosa che è coerente con il mio DNA, con la sportività italiana dell’Alfa Romeo. Devo essere coerente, la sportività italiana, per me è la firma dell’Alfa Romeo”.

Ha aggiunto: “È chiaro che non correremo mai con un altro motore della Ferrari se dovessimo rimanere in F1″.

Per essere sempre aggiornato sulle nostre news metti il tuo like ai profili Facebook, Twitter e Linkedin di GIORNALEMOTORI
Vuoi entrare nella nostra redazione? Scrivici a redazione@giornalemotori.com

0 0 votes
Article Rating
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments