Pubblicità

Fabio Quartararo parte col piede giusto nelle FP1 del Gran Premio di Valencia, ultima tappa della stagione 2022 della MotoGP. Il campione del mondo in carica chiude le FP1 davanti a tutti, con Marquez in seconda posizione mentre il leader del Mondiale Bagnaia non va oltre il 16° tempo con la sua Ducati.

Entrambi i piloti della Repsol, Honda Marquez e Pol Espargaro, hanno mostrato un ritmo impressionante , come nel caso del campione in carica della MotoGP Quartararo.

Marquez e Quartararo si sono scambiati i tempi più veloci in diverse occasioni, mentre Maverick Vinales è stato l’unico altro pilota a trovare un tempo inferiore a 1 minuto e 32 secondi durante le prime fasi. 

    Marquez, che nelle FP1 utilizzava le alette posteriori di ispirazione Ducati per la seconda volta da Sepang, ha poi riportato la sua Honda in testa alla classifica con due decimi su Quartararo.

    Quando Quartararo è risalito al secondo posto dopo essere stato brevemente superato da Jack Miller , anche il compagno di squadra Yamaha ufficiale Franco Morbidelli ha mostrato una velocità impressionante salendo al quinto posto. 

    Bagnaia ha iniziato lentamente le FP1, cosa non rara negli ultimi round, come anche Aleix Espargaro , 13° dopo la prima manche, quattro posti davanti al leader della serie.

    Marquez, che stava continuando a pompare realizzando tempi molto veloci, è poi diventato il primo pilota del fine settimana a “baciare” l’asfalto cadendo alla curva due, dove anche Marquez stava rischiando di cadere dopo aver perso il controllo della sua moto.

    Ancora in pista utilizzando la combinazione di una gomma media anteriore e posteriore, Quartararo ha guadagnato decimi su Marquez nei settori tre e quattro per essere il più veloce con poco meno di 15 minuti dalla fine. Sul finale, Bastianini stava andando molto veloce tanto da far pensare che potesse prendere la prima posizione, ma il tempo di Quartararo è stato irraggiungibile anche dal Ducatisti.

    Foto: MotoGP

    Per essere sempre aggiornato sulle nostre news metti il tuo like ai profili Facebook, Twitter e Linkedin di GIORNALEMOTORI
    Vuoi entrare nella nostra redazione? Scrivici a redazione@giornalemotori.com

    0 0 votes
    Article Rating
    0 Commenti
    Inline Feedbacks
    View all comments