Pubblicità

Carlos Sainz afferma che non avrebbe problemi ad aiutare Charles Leclerc a battere Sergio Perez per ottenere il secondo posto nel campionato piloti di Formula 1 nel Gran Premio di Abu Dhabi di domenica.

Leclerc e Perez si avvicinano al finale della stagione 2022 di F1 a pari punti, quindi chi finirà più in alto nella gara di domenica concluderà la posizione dietro il campione del mondo Max Verstappen .

Da quando corre in Formula 1, sarebbe la prima doppietta nel campionato piloti nella storia della Red Bull Racing, e sarebbe anche il miglior piazzamento per un pilota Ferrari dai tempi di Sebastian Vettel nel 2018.

La battaglia per il secondo posto si è incendiata al Gran Premio di San Paolo dello scorso fine settimana, dove Verstappen ha rifiutato di far passare Perez per il sesto posto a causa di un disaccordo non rivelato tra i due all’inizio di questa stagione.

Dopo la gara si sono svolti colloqui tra i due piloti e la dirigenza della Red Bull, con Verstappen che ha promesso che avrebbe aiutato il suo compagno di squadra messicano ad Abu Dhabi, se necessario.

Da parte Ferrari l’argomento non ha creato attriti, con Sainz che sabato ha dichiarato che sarebbe felice di aiutare Leclerc se la Ferrari glielo chiedesse.

“Penso che se Charles ne avrà bisogno, gli darò una mano per battere Checo in campionato”, ha detto Sainz.

“Mi concentrerò sulla mia gara e cercherò di finire la stagione con un podio, al massimo, ma se la squadra mi chiederà di lasciarlo passare o aiutarlo nella lotta con Checo lo farò.”

“Dobbiamo giocare al momento e vedere dove sono tutti. Non ho mai avuto problemi a far passare qualcuno in gara con qualsiasi compagno di squadra. Non penso che dovrebbe essere un problema per me, mi concentrerò solo sul finire la stagione alla grande.”

Sainz pensa che la sfida di Leclerc per il secondo posto sia destinata a essere dura poiché la Red Bull ha dimostrato tutto il potenziale in qualifica, con Perez che si è qualificato secondo dietro al polesitter Verstappen e davanti a Leclerc.

“Non ci sono molte curve su questa pista, quindi per essere a tre decimi dalla Red Bull, penso che abbiano semplicemente dominato l’intero weekend”, ha aggiunto lo spagnolo.

“Sono stati solo un bel passo avanti più veloci di noi in ogni manche. In qualifica ci siamo avvicinati, ma loro hanno ancora il sopravvento, il che normalmente significa che in gara dovrebbero essere ancora più veloci.”

“In gara cercheremo di batterli, ma la nostra gara e il nostro focus sono anche sulla Mercedes che è normalmente più veloce in gara, quindi penso che sarà una lotta interessante”.

Foto: Ferrari

Per essere sempre aggiornato sulle nostre news metti il tuo like ai profili Facebook, Twitter e Linkedin di GIORNALEMOTORI
Vuoi entrare nella nostra redazione? Scrivici a redazione@giornalemotori.com