MotoGP, Enea Bastianini: ‘Sono qui per provare a vincere il titolo’

Enea Bastianini ha ammesso che dovrà lavorare insieme al campione della MotoGP Francesco Bagnaia la prossima stagione, ma che quando si tratta di correre ognuno se la caverà da solo.

La stagione 2023 della MotoGP potrebbe vedere la sua prima battaglia di campionato tra squadre dai tempi di Jorge Lorenzo e Valentino Rossi del 2015.

Bagnaia si avvia alla stagione da campione del mondo, ma Bastianini ha dimostrato di essere all’altezza del suo connazionale in più di un’occasione, nonostante corresse con una moto vecchia di un anno.

    Entrambi i piloti sono usciti vittoriosi in due occasioni a testa quando hanno lottato assieme per la vittoria a Le Mans, Misano, Aragon e Sepang. 

    E mentre Bastianini è consapevole di dover lavorare insieme a Bagnaia per mantenere la Ducati in cima alle classifiche della MotoGP, in pista non ci saranno favoritismi di nessun tipo e i piloti lotteranno liberamente per la vittoria.

    “Sono qui per provare”, ha detto Bastianini parlando alla festa celebrativa della Ducati a Bologna lo scorso fine settimana. “Sono stato inserito nella squadra ufficiale, quindi avrò sicuramente una possibilità di vincere il titolo.”

    “Abbiamo già fatto delle belle battaglie ma dobbiamo continuare. Adesso è fondamentale lavorare insieme e sviluppare al meglio la moto. Ci siamo già divertiti quest’anno e abbiamo fatto delle belle battaglie come a Misano, Aragon e in Malesia. Quindi proveremo a ripeterci in futuro”.

    Bastianini è stato secondo solo a Bagnaia in termini di vittorie (4) nel 2022, conquistando il terzo posto in campionato dopo che un problema tecnico ha fermato Aleix Espargaro nel finale di stagione a Valencia.

    Bastianini ha già fatto il suo debutto per il team ufficiale Ducati durante il test di un giorno a Valencia il mese scorso, e sebbene sia stata una uscita produttiva, l’italiano non si sbilancia.

    “Penso di essermi adattato abbastanza velocemente, ma in un test di un giorno è difficile dire quali possano essere le sensazioni”, ha aggiunto Bastianini. 

    “E’ una squadra che funziona molto bene. La mia elettronica è rimasta la stessa. Ho cambiato capotecnico e quindi dovremo instaurare un buon rapporto”.