Wehrlein è una sorta di maestro del Messico, avendo conquistato tutte e quattro le sue Julius Baer Pole Position di Formula E nel paese, e lo stesso si può dire dei propulsori Porsche, guidando il vincitore in ciascuno degli ultimi tre E-Prix di Città del Messico.

Il tedesco, un contendente al titolo nella stagione inaugurale della GEN3, ha lanciato il guanto di sfida controllando la gara dallo spegnimento dei semafori, partendo in pole position, fino alla bandiera a scacchi e perdendo il comando solo per un breve momento quando la MODALITÀ DI ATTACCO veniva attivata e sotto un breve regime di FCY.

Buemi di Envision Racing ha seguito la Porsche a casa per conquistare il secondo posto per i campioni del mondo dei team in carica, eguagliando il suo conteggio del podio della stagione 9. Nick Cassidy, al debutto con la Jaguar TCS Racing I-TYPE 6, ha conquistato il terzo posto, preceduto da Maximilian Guenther (Maserati MSG Racing) che ha tagliato il traguardo in quarta posizione.

Mitch Evans (Jaguar TCS Racing) è sembrato più in ritardo che in grado di lottare per la vittoria. A Londra nel 2022/23, il neozelandese ha portato la lotta per il titolo sul filo di lana, ma fin dall’inizio è stato costretto a guidare in difesa per trattenere Jean-Eric Vergne (DS PENSKE) in carica: il francese si è arrampicato dall’ordine dal 10° posto in griglia per diventare solo il secondo pilota dopo Lucas di Grassi (ABT CUPRA) a superare i 1.000 punti in Formula E.

Jake Hughes di NEOM McLaren ha seguito Vergne in settima posizione, con il campione della stagione 8 Stoffel Vandoorne ottavo alla fine. Il britannico Jake Dennis con l’Andretti ha recuperato terreno fino al nono posto e ai punti dal 14° posto all’inizio, dopo che un errore insolito in qualifica ha visto la sua difesa del titolo partire con il piede sbagliato. Il nuovo compagno di squadra di Dennis, Norman Nato, ha completato la top 10.

Tutto ciò lascia Wehrlein in cima alla classifica piloti in questa fase iniziale, con TAG Heuer Porsche in testa alla corsa dei team.

La Formula E tornerà tra due settimane per una doppia serie di gare notturne a Diriyah, in Arabia Saudita, il 27 e 28 gennaio.