Kevin Estre ha segnato il tempo più veloce giovedì guidando la seconda sessione di Prove Libere alle 6 Ore di Spa-Francorchamps.

Il francese ha registrato un tempo di 2:04.162 per diventare il più veloce a bordo della Porsche 963 numero 6, battendo di 0.123 secondi la Ferrari 499P numero 50 di Antonio Fuoco.

Inoltre, il tempo di Estre è stato di oltre un secondo e mezzo più veloce del tempo che Fuoco ha registrato nella prima sessione di Prove Libere di questo giovedì.

Alex Lynn ha piazzato la Cadillac V-Series.R numero 2 del Chip Ganassi Racing al terzo posto, davanti alla Toyota GR010 Hybrid numero 7 guidata da Kamui Kobayashi.

Callum Ilott ha completato i primi cinque per il Team Hertz JOTA, con Neel Jani che ha registrato un tempo di 2:05.098 alla guida della Porsche Proton Competition numero 99 per piazzarsi sesto.

Brendon Hartley ha preso il settimo posto a bordo della Toyota numero 8, con la Ferrari AF Corse numero 83, la Peugeot 9X8 numero 93 e la Ferrari numero 51 completando la top ten assoluta.

Il team Akkodis ASP ha guidato la categoria LMGT3, con il sostituto dell’ultimo minuto Clemens Schmid che ha guidato la Lexus RC F GT3 numero 78 a un tempo di 2:21.257 superando la Lamborghini Huracan GT3 EVO2 Iron Dames numero 85 di Sarah Bovy di 0.115 secondi.

Valentino Rossi si è piazzato terzo alla guida della BMW M4 GT3 del Team WRT numero 46, davanti a Sebastien Baud della TF Sport e alla seconda Lexus Akkodis ASP di Esteban Masson.

La sessione di 90 minuti è stata completata senza bandiere rosse, anche se è stato notevole un Full Course Yellow quando Darren Leung ha fatto girare la BMW numero 31 del Team WRT nella ghiaia a La Source.

Foto copertina: Danilo Russo – Giornalemotori