Nuovo cambio nel calendario MotoGP per quest’anno 2024: ad essere cancellato questa volta è il GP dell’India. È il terzo fine settimana che viene annullato dopo quello in Argentina, a causa della situazione politica che il paese stava attraversando nel momento in cui avrebbe dovuto recarsi a Termas de Río Hondo, e quello in Kazakistan, che all’inizio del mese è stato rinviato senza una data definitiva dopo le inondazioni che hanno colpito il paese asiatico. Ora il ritiro dell’India gli apre le porte visto che c’è una data libera e la MotoGP ha annunciato che prenderà il suo posto.

Nel caso dell’India, il gran premio è stato sospeso e, secondo l’organizzatore, tornerà in calendario nel 2025. Quello che doveva essere il 15° round della stagione viene quindi ufficialmente sospeso a seguito del comunicato ufficiale: “La FIM, l’IRTA e Dorna Sports annunciano che il Gran Premio dell’India non si terrà nel 2024 e la MotoGP posticipa il suo ritorno nel Paese all’inizio del 2025 a causa di considerazioni operative. Seguendo il consiglio del governo dell’Uttar Pradesh, che continua il suo impegno a lungo termine per la MotoGP, lo sport tornerà al Buddh International Circuit nel marzo 2025, quando si prevede che le condizioni meteorologiche saranno ottimali sia per gli spettatori che per i piloti”.

La scorsa stagione il GP dell’India ha fatto il suo debutto nel calendario della MotoGP, e si è rivelato un weekend complicato, a causa della logistica e del caldo. Anche i membri del paddock hanno avuto difficoltà nell’ottenere i visti.