Pubblicità

Marc Marquez si era fratturato l’omero nello scorso Gran Premio di Spagna sul tracciato di Jerez, intitolato ad Angel Nieto. Il Campione del Mondo era stato operato il giorno dopo e aveva saltato la gara, ma era pronto a rientrare in sella alla sua Honda RC213V sette giorni dopo, tentando un gesto eroico, quasi disumano.

Ma il pilota di Cervera ha dovuto fare i conti con i forti dolori al braccio, rinunciando alla gara e rimediano una seconda operazione al braccio dopo che la placca inserita nel primo intervento si è rotta.

Dopo il secondo interventi, sembrava che Marquez fosse pronto per rientrare in pista a Misano, ma alla viglia del Gran Premio della Stiria, che si disputa sul Red Bull Ring, la Honda HRC ha fatto sapere che MM99 non sarà pronto per Misano e che utilizzerà le prossime settimane per recuperare al 100% dopo l’infortunio.

Nel comunicato viene riportato: “Il Campione del mondo del MotoGP insieme alla HRC, hanno consultato e confrontato le opinioni di alcuni specialisti in merito alla lesione riportata da Marc all’omero destro il 19 luglio al Gran Premio di Spagna. Di conseguenza, tutte le parti hanno deciso di modificare il processo di recupero preventivato. L’obiettivo sia di Marquez che del Repsol Honda Team è quello di tornare nelle fila del Campionato del mondo quando il braccio di Marc sarà completamente guarito dalla grave lesione avvenuta a Jerez. Si stima che ci vorranno dai due ai tre mesi prima che Marc possa tornare in sella alla RC213V. HRC non ha fissato un Gran Premio per il ritorno del campione del mondo in carica e continuerà a valutare l’evoluzione del suo recupero”. 

Alberto Puig, team manager: “Si è parlato molto del recupero di Marc e delle varie scadenze ma dal primo giorno dopo la seconda operazione abbiamo detto che l’unico obiettivo che esiste è che sia al cento per cento. Non vogliamo metterci fretta. Una volta che Marc sarà in grado di tornare e di competere al livello al livello a cui è abituato, allora penseremo al prossimo obiettivo”.

Per essere sempre aggiornato sulle nostre news metti il tuo like ai profili Facebook, Twitter e Linkedin di GIORNALEMOTORI
Vuoi entrare nella nostra redazione? Scrivici a redazione@giornalemotori.com

0 0 votes
Article Rating
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments