Oscar Piastri ha smentito di aver firmato un contratto con Alpine per la prossima stagione e insiste sul fatto che non correrà per il team francese nel 2023.

Il 21enne ha confutato le affermazioni secondo cui correrà per il team Enstone nel 2023, poche ore dopo essere stato annunciato come secondo pilota Alpine per la prossima stagione.

Fernando Alonso lunedì aveva confermato che sarebbe passato all’Aston Martin a partire dalla prossima stagione e Alpine ha voluto confermare rapidamente la propria formazione di piloti.

In qualità di pilota ufficiale di riserva dell’Alpine, Piastri era stato il favorito per il secondo posto e l’annuncio era quasi scontato.

Piastri era noto per essere ammirato da altre squadre. In precedenza era stato collegato adun passaggio in prestito alla Williams ed era stato collegato ad un passaggio alla McLaren negli ultimi giorni.

Le discussioni di Piastri con la McLaren rimangono sconosciute, ma la smentita dell’australiano è l’indicatore più grande che le sue intenzioni non sono quelle di correre per Alpine ma per McLaren.

Piastri: ‘Non guiderò per l’Alpine il prossimo anno’

Il comunicato di Alpine è uscito in maniera celere, ma l’elemento sorprendente è stata la mancanza di commenti dei piloti nel comunicato stampa ufficiale del team, prassi ormai standard in tutte le note diramate dalle squadre.

I primi commenti di Piastri sono invece arrivati ​​tramite i social, dove ha dato una schiacciante contraddizione alle affermazioni di Alpine.

“Capisco che, senza il mio accordo, l’Alpine F1 ha diffuso un comunicato stampa nel tardo pomeriggio di oggi che guiderò per loro l’anno prossimo”, ha detto Piastri via Twitter.

“Questo è sbagliato e non ho firmato un contratto con l’Alpine per il 2023. Non guiderò per l’Alpine il prossimo anno”.

Alpine non ha ancora fornito un commento sulla dichiarazione di Piastri, rimediando una grandissima figuraccia.

Rispondi