Pubblicità

Da auto più veloce sullo schieramento, a terza forza mondiale: così la Ferrari sbarca a Monza per il Gran Premio d’Italia e Charles Leclerc è preoccupato per la scarsa velocità della Ferrari sui lunghi rettilinei brianzoli dove invece la Red Bull metterà le ali e non per merito della bevanda.

La Ferrari aveva iniziato la stagione nel migliore dei modi, con la monoposto più veloce del lotto che aveva permesso a Leclerc e alla Ferrari stessa, di accumuluare un bel bottino di punti nei confronti della Red Bull e di Verstappen. Ma dopo la pausa estiva e con l’introduzione della nuova direttiva tecnica, la Rossa ha perso competitività perdendo terreno in classifica nei confronti di Verstappen e Red Bull, anche se pesano come macigni i numerosi errori della Rossa e di Leclerc.

Verstappen ha dominato a Spa, una pista molto veloce, e a Zandvoort su un tracciato che doveva essere favorevole alla Ferrari e c’è da pensare che anche a Monza sarà una cavalcata trionfale dell’olandese. E questa è anche la preoccupazione di Leclerc, conscio di dover tribolare davanti alla marea rossa.

“Penso che sarà un fine settimana un po’ difficile. Ci aspettiamo che la Red Bull sia più forte. Le caratteristiche della pista non si adattano esattamente alle nostre vetture.” ha detto Leclerc nella conferenza stampa di giovedì.

“Ma abbiamo avuto alcune sorprese positive e negative quest’anno, quindi speriamo che questa sia una di quelle buone e che le nostre prestazioni siano superiori rispetto a quello che ci aspettiamo”.

Leclerc non sa spiegare se la mancanza di velocità nei rettilinei è dovuta alla power unit o all’efficienza aerodinamica della macchina ed è consapevole che quel poco vantaggio che la Ferrari può avere nelle curve medio-lente non basterà a colmare il gap che si accumula nei rettilinei monzesi.

“Penso che rispetto alla Red Bull in particolare siamo più lenti sui rettilinei”, ha aggiunto.“Il loro principale punto di forza quest’anno è la velocità in rettilineo. Sembriamo essere un po’ più veloci in curva, ma su piste come qui non basta per recuperare il vantaggio che hanno sui rettilinei.

“Rispetto alla Red Bull penso che sarà così questo fine settimana. Rispetto alla Mercedes è difficile fare pronostici, hanno avuto alti e bassi”.

Foto: LIVEPHOTOSPORT

Per essere sempre aggiornato sulle nostre news metti il tuo like ai profili Facebook, Twitter e Linkedin di GIORNALEMOTORI
Vuoi entrare nella nostra redazione? Scrivici a redazione@giornalemotori.com

Rispondi