Pubblicità

Razgatlioglu ha vinto la gara 2 del Gran Premio di Francia della Superbike davanti alla Ducati di Rinaldi e al veneto Axel Bassani, che da inizio anno sta sbalordendo tutti con le sue prestazioni superlative, mentre i due contendenti al titolo arrivano ad un contatto.

Siamo al secondo giro, Jonathan Rea (Kawasaki Racing Team WorldSBK) entra all’interno della curva 13 e si tocca con Alvaro Bautista (Aruba.it Racing – Ducati): lo spagnolo ha la peggio e finisce la sua corsa sulla ghiaia. L’inglese verrà sanzionato con un long lap penalty che sconta al settimo giro. Ma non basta a placare le polemiche al box Ducati.

Di questo episodio ne approfittano Razgatlioglu e Bassani: il veneto va in testa alla curva 11 e ci resta fino all’ottavo giro quando Rinaldi compie un doppio sorpasso. Il riminese prova ad allungare su Razgatlioglu ma al 14° giro in curva 5 il campione del mondo attacca e va davanti allungando definitivamente.

Per Razgatlioglu questa è la 26^ vittoria e il podio numero 71: ora il turco deve recuperare 30 punti al leader della classifica Bautista. 13° podio in carriera nel WorldSBK per Rinaldi e terzo per Bassani (il secondo in questo weekend).

Bassani resiste alla pressione di Alex Lowes (Kawasaki Racing Team WorldSBK) che porta a casa il suo secondo quarto posto di questo Round di Francia. Quinta piazza per Rea che ora è a -47 da Bautista. Alle spalle del nordirlandese ecco Scott Redding (BMW Motorrad WorldSBK Team). Rea non vince da 12 gare.

Andrea Locatelli (Pata Yamaha with Brixx WorldSBK) arriva settimo dopo aver lottato con Garrett Gerloff (GYTR GRT Yamaha WorldSBK Team). Nona posizione per Loris Baz (Bonovo Action BMW) davanti a Iker Lecuona (Team HRC) che chiude la top ten mettendosi dietro Philipp Oettl (Team Goeleven).

12° posto per Lucas Mahias (Kawasaki Puccetti Racing) che precede il sammarinese Luca Bernardi (BARNI Spark Racing Team), Roberto Tamburini (Yamaha Motoxracing WorldSBK Team) e Kohta Nozane (GYTR GRT Yamaha WorldSBK Team) che chiude la zona punti.

16^ piazza per il pilota di casa Christophe Ponsson (Gil Motor Sport-Yamaha) che fa meglio dell’esordiente Oscar Gutierrez (TPR Team Pedercini Racing), di Oliver Konig (Orelac Racing VerdNatura WorldSSP) e Hafizh Syahrin (MIE Racing Honda Team), caduto nel corso del 15° giro.

Problema tecnico per Leandro Mercado (MIE Racing Honda Team) nelle prime fasi di gara mentre Michael van der Mark (BMW Motorrad WorldSBK Team) è finito a terra al terzo giro alla curva 3. Caduta per Xavi Vierge (Team HRC) nello stesso punto al decimo giro. Ritiro anche per Eugene Laverty (Bonovo Action BMW).

ORDINE DI ARRIVO GARA 2 GRAN PREMIO DI FRANCIA

Per essere sempre aggiornato sulle nostre news metti il tuo like ai profili Facebook, Twitter e Linkedin di GIORNALEMOTORI
Vuoi entrare nella nostra redazione? Scrivici a redazione@giornalemotori.com

Rispondi