Pubblicità

AlphaTauri ha confermato che Yuki Tsunoda rimarrà pilota della scuderia faentina anche per la stagione 2023, per quello che sarà il terzo anno del pilota giapponese con il team italiano.

Tsunoda è entrato a far parte dell’AlphaTauri all’inizio della stagione 2021 e ha trascorso due anni fino ad oggi al fianco di Pierre Gasly, segnando 43 punti in totale (di cui 32 guadagnati la scorsa stagione) e un quarto posto come miglior piazzamento in gara al Gran Premio di Abu Dhabi 2021.

Parlando del suo nuovo accordo, Tsunoda ha dichiarato: “Voglio dire un enorme grazie a Red Bull, Honda e Scuderia AlphaTauri per aver continuato a darmi l’opportunità di guidare in F1. Dopo essermi trasferito in Italia l’anno scorso, per essere più vicino alla fabbrica, mi sento davvero parte del team e sono felice di poter continuare a correre con loro nel 2023. Ovviamente la nostra stagione 2022 non è ancora finita e stiamo spingendo al massimo e sono completamente concentrato per finire più avanti possibile e poi non vediamo l’ora che arrivi il prossimo anno”.

Il capo del team Franz Tost ha aggiunto: “Come abbiamo visto da quando si è unito a noi l’anno scorso, Yuki è un pilota di grande talento ed è migliorato molto in questa stagione. Il ritmo che ha mostrato di recente è una chiara prova di una curva di apprendimento ripida, che dimostra che merita un posto in F1, e mi aspetto ancora da lui ottimi risultati nelle ultime sei gare del 2022. Come dico sempre, un pilota ha bisogno di almeno tre anni per fare i conti con la Formula 1, quindi sono contento che gli sia stato dato il tempo di mostrare tutto il suo potenziale.”

“Inoltre, è una testimonianza del Dr. Marko [Red Bull Motorsports Adviser] e del suo programma piloti che siamo in grado di far emergere questi giovani talenti dalle categorie junior e svilupparli. Vorrei unirmi a Yuki nel ringraziare Red Bull e AlphaTauri, così come Honda, per il loro continuo supporto e per avergli permesso di rimanere con noi per un altro anno”.

L’identità del compagno di squadra di Tsunoda è meno chiara visto che AlphaTauri e Red Bull hanno dichiarato pubblicamente che sarebbero stati pronti a rilasciare Gasly a un’altra squadra se avessero trovato un sostituto adatto, con Tost che ha ammesso che il pilota IndyCar Colton Herta era una potenziale scelta.

Foto: AlphaTauri

Per essere sempre aggiornato sulle nostre news metti il tuo like ai profili Facebook, Twitter e Linkedin di GIORNALEMOTORI
Vuoi entrare nella nostra redazione? Scrivici a redazione@giornalemotori.com

Rispondi