Cassidy ha condotto la sua gara alla perfezione dalla P10 sulla griglia mentre il campo di 22 piloti ha lottato per la leadership nella gara di 32 giri, dove l’equilibrio unico della Formula E tra efficienza energetica e ritmo assoluto è venuto alla ribalta.

La battaglia strategica per il primo posto è stata evidenziata fin dal primo giro nella quarta sede statunitense della Formula E, quando le posizioni e i leader della gara sono cambiati curva dopo curva.

Cassidy si è portato al comando diverse volte, ma alla fine ha avuto la meglio su da Costa, lui stesso leader della gara, al giro 28 con un sorpasso decisivo, solo poche curve dopo che il portoghese aveva preso l’iniziativa.

Cassidy si era portato al comando per la prima volta al giro 3 mentre da Costa rimontava il gruppo dall’ottavo posto fino alle posizioni di vertice per aumentare la pressione sul pilota Envision Racing fino alla bandiera a scacchi, ma Cassidy ha tenuto duro per una terza vittoria del 2022/23.

Il polesitter Jake Dennis ha guidato le fasi iniziali, ma non ha cronometrato la sua carica di fine gara con la stessa precisione con cui Cassidy è riuscito a farlo.

WEHRLEIN SOLO NONO

Il pilota Avalanche Andretti si è accontentato del secondo posto e si è rivelato sufficiente per mantenere la testa del Campionato del Mondo Piloti anche se Cassidy si è portato ad un solo punto da lui mentre Pascal Werhlein (TAG Heuer Porsche), arrivato in America da leader della generale, torna a casa solo nono alla bandiera a scacchi. Terzo, nel frattempo, è stato il primo podio di Costa in sette round – l’ultimo è stato quello vinto a Città del Capo.

Nel giorno del suo 29° compleanno, Mitch Evans (Jaguar TCS Racing) ha recuperato dal 20° posto in griglia al quarto posto, assicurandosi di essere ancora in lotta per il titolo con quattro gare ancora da disputare, due a Roma il 15 e 16 luglio prima della finale a Londra.

RISULTATI: The Southwire Portland E-Prix Round 12