Richard Verschoor si è aggiudicato la Feature Race in Austria, 12 mesi dopo che quella vittoria gli fu negata con una squalifica.

Il pilota olandese ha attuato una strategia alternativa scattando dalla undicesima posizione regalando la prima affermazione del Van Amersfoort Racing in FIA Formula 2.

Ayumu Iwasa batte il rivale del campionato Frederik Vesti ottenendo il secondo posto, con il pilota PREMA Racing a completare il podio.

COME È SUCCESSO

Dal secondo posto in griglia, Vesti ha avuto la meglio al via, strappando immediatamente il comando al polesitter Victor Martins che ha ceduto poi la posizione al compagno di squadra Théo Pourchaire alla curva 1.

Kush Maini stacca in ritardo e si prendere il terzo posto dal francese alla curva 3. Ma entrambi hanno rapidamente perso le posizioni quando Jack Doohan ha spostato la sua Invicta Virtuosi Racing oltre la coppia alla curva successiva.

Dopo aver recuperato cinque posizioni da solo nel primo giro, Iwasa è salito fino al nono posto al 6° giro. Amaury Cordeel ha mandato Dennis Hauger sull’erba in uscita dalla curva 1, lasciando la porta spalancata per Iwasa per superarli entrambi.

Martins alla fine ha ripagato il favore su Maini, ripassando il pilota della Campos Racing per il terzo posto al giro 8. Maini ha perso due posizioni in due curve, con Enzo Fittipaldi che lo supera per il quinto posto.

Pourchaire è stato il primo del gruppo di testa ad effettuare la sua sosta obbligatoria al giro 8, seguito da Maini e Jehan Daruvala. Doohan e Martins li raggiunsero rapidamente un giro dopo, mentre Vesti prolungò il suo stint di apertura per un altro giro prima di cedere il comando a Fittipaldi.

Davanti, il pilota Rodin Carlin ha costantemente iniziato a costruire un divario da Verschoor. Lottando per l’ottavo posto, Doohan aveva raggiunto Pourchaire e si era tuffato all’interno della curva 3 ed il francese non era riuscito a tenerlo dietro.

Arthur Leclerc e Oliver Bearman erano entrambi in gara per le supersoft al giro 27. Mentre il pilota del PREMA Racing è rientrato in 18 ° posizione con il pilota monegasco che è stato costretto a fermarsi a lato della pista poco dopo il suo pitstop, innescando una Virtual Safety Car.

Convertita in una Safety Car completa al giro 29, i piloti della strategia alternativa hanno capitalizzato, con Verschoor che ha completato la sua sosta obbligatoria ed è uscito quinto. Il leader della gara Fittipaldi ha optato per i box un giro dopo, riportandolo al nono posto.

Le corse sono riprese al giro 33 ed era chiaro che Verschoor aveva fatto la scelta giusta. Sfruttando le sue gomme fresche, ha superato entrambe le ART di Martins e Pourchaire per salire al terzo posto.

Una breve VSC per recuperare la Campos di Maini dopo aver subito un contatto alla ripartenza e i piloti con le supersoft erano di nuovo in agitazione a quattro giri dalla fine. Bearman ha trovato la strada su Martins su per la collina per il sesto posto prima di passare Pourchaire alla curva 4 per rivendicare il quinto posto.

Davanti, Vesti stava solo cercando di tenere dietro Doohan, Verschoor e Iwasa. L’australiano è stato il primo a perdere contro il pilota VAR #22, e Vesti lo ha subito seguito. In uscita dalla curva 3, Verschoor ha ottenuto il tornante necessario per prendere il comando dal pilota PREMA alla curva 4.

Iwasa ha poi eliminato Vesti, impostando una battaglia all’ultimo giro tra i piloti VAR e DAMS per la vittoria. Verschoor ha difeso dove doveva e ha tenuto duro per una vittoria popolare di fronte a legioni di fan olandesi. Iwasa ha tagliato il traguardo secondo dopo essere partito dal 16 ° posto e Vesti ha completato il podio in terza posizione.

Doohan ha portato a casa 12 punti in quarta, mentre Bearman ha ribaltato il suo weekend con una rimonta al quinto posto. Fittipaldi si è dovuto accontentare del sesto posto davanti a Pourchaire, Jak Crawford, Victor Martins e Jehan Daruvala, che ha conquistato l’ultimo punto in palio in 10° posto per MP Motorsport.