Doppiette, colpi di scena e tanto pubblico. Il Round CISA del CIV al Misano World Circuit, con lo show della Racing Night al sabato (clicca qui per il racconto), ha fatto registrare 18.000 presenze nell’arco del weekend. Con emozioni in pista a cominciare dalla Superbike, dove a vincere, secondo successo per lui in questa stagione, è stato Luca Bernardi. L’alfiere Aprilia Nuova M2 ha fatto gara a se, imponendo il proprio ritmo e andando a vincere con sei secondi di vantaggio sui suoi inseguitori. Dietro di lui secondo posto per Luca Vitali. Il romagnolo su Honda Improve è tornato così nelle posizioni di vertice, secondo piazzamento per lui nel 2023 dopo quello ottenuto proprio a Misano nel round inaugurale. Terzo posto Lorenzo Zanetti. Il pilota Ducati Broncos ha confermato la sua straordinaria continuità stagionale. Zorro infatti fin qui non è mai sceso dal podio. Solo decimo Michele Pirro (Ducati Barni Spark). Il pluricampione italiano, dopo una partenza non ottimale, è incappato in una scivolata al 12esimo giro mentre era in lotta con Zanetti. Samuele Cavalieri (Aprilia Nuova M2), transitato secondo sotto la bandiera a scacchi, è stato penalizzato di 3 secondi per track limit e ha chiuso in quinta posizione. La classifica di campionato vede quindi Zanetti riconquistare la leadership con 149 p. davanti a Pirro con 140 p. e Bernardi con 121 p.

Supersport 600 NG – Doppietta per Simone Corsi. Il pilota Yamaha AltoGo, dopo la vittoria di ieri nella Racing Night, ha conquistato il successo anche oggi nella “diurna”, andando a siglare la prima posizione davanti ad Andrea Mantovani. Ottima la prestazione dell’alfiere Ducati Mesaroli, presente al Round CISA in sostituzione dell’infortunato Davide Stirpe e arrivato secondo in gara a otto decimi da Corsi. A chiudere il podio è stato Luca Ottaviani. Secondo piazzamento stagionale per il pilota MV Agusta Extreme. Tutto per un terzetto di testa composto da tre diverse case. In classifica generale Corsi è leader con 141 p. davanti a Pusceddu (Yamaha J Angel, 4° in gara) con 103 p. e Roccoli (Yamaha Promodriver, 5° in gara) con 102 p.

Supersport 300 – Suspense fino alla fine nella 300, con una bagarre a quattro per la vittoria. A spuntarla al fotofinish è stato Emanuele Cazzaniga, primo successo per il pilota Yamaha Racestar. La seconda posizione è andata a Oscar Nunez Roldan (Kawasaki Guerreri) con Chris Wright (Kawasaki 2R Racing) a chiudere il podio e Bruno Ieraci quarto. Il pilota Kawasaki Prodina era transitato terzo sotto la bandiera a scacchi salvo poi essere penalizzato di una posizione per track limit nel giro finale. In classifica generale Ieraci è in vetta con 174 p. davanti a Nunez Roldan con 125 p. e Cazzaniga con 109 p.

Moto3 – La categoria è stata ancora terreno di conquista per Vicente Perez Selfa. Il pilota 2WP GP Project ha ottenuto l’ennesimo successo stagionale, il settimo per lui in questo 2023 su otto gare. Con un vantaggio di nove secondi sul primo dei suoi inseguitori: Elia Bartolini. L’alfiere Lucky Racing si è consolato con il secondo podio consecutivo, dopo quello ottenuto ieri. Terza pozione per Guido Pini (BeOn AC Racing). Il pilota Pata Talento Azzurro FMI, impegnato nella European Talent Cup e nella Red Bull Rookies Cup e presente al CIV come wild card, ha ottenuto un altro piazzamento, dopo la seconda posizione di ieri. In classifica generale Perez Selfa è leader con 183 p. davanti ad Abruzzo (BeOn Ac Racing, 5° in gara) con 101 p. e Lolli (BeOn Cecchini, 6° in gara) con 89 p.

Premoto3 – Emozionante testa a testa nell’entry class del CIV. A giocarsi la vittoria sono stati Edoardo Boggio ed Edoardo Liguori, in bagarre fino all’ultimo centimetro di pista. A spuntarla è stato Boggio (BucciMoto) per soli 72 centesimi sul rivale. Terza posizione, distante quattro secondi dai primi, per l’alfiere BucciMoto Cristian Borrelli. In classifica generale Liguori è leader con 176 p. davanti a Gabriel Tesini (Brevo AC Racing, out in gara) con 85 p. e Gionata Barbagallo (2WP Pasini, quarto in gara) sempre a 85 p.

Foto copertina: Stefano Paparella