Frederik Vesti ha respinto gli attacchi di Victor Martins per rivendicare la vittoria della gara sprint di Formula 2 a Monza.

Dietro, Martins ha superato Jak Crawford (Hitech) e il suo compagno di squadra Pourchaire al sesto giro, prima di prendere il terzo posto da Maini all’interno della curva 1 due giri dopo.

Vesti aveva 1,2 secondi di vantaggio su Verschoor davanti, ma il distacco dal francese in carica si stava riducendo, scendendo a 0,9 secondi al giro 10.

Martins ha poi superato Verschoor alla curva 2 per il secondo posto al giro 12 prima che la safety car fosse nuovamente schierata dopo che Roy Nissany di PHM si è fermato alla curva 5, dopo aver lottato con Juan Manuel Correa (VAR).

Le corse ripresero al 16º giro, con Pourchaire che passò Maini per il quarto posto alla seconda chicane.

Il gruppo di centrocampo si era raggruppato dietro, con diversi piloti in lotta tra il nono e il 14 °. Dennis Hauger ha attraversato la ghiaia di Ascari e ha quasi preso contatto con OIlie Bearman (Prema) al ricongiungimento.

Martins aveva chiuso su Vesti con due giri rimanenti ma non era riuscito a raggiungere il danese.

Pourchaire si è accontentato del quarto posto con Maini in quinta e Crawford sesto dopo che Hadjar ha ricevuto una penalità di cinque secondi per aver lasciato la pista e guadagnato un vantaggio.

Bearman è arrivato settimo davanti a Arthur Leclerc della DAMS, al pilota della Trident Roman Stanek e a Jack Doohan (Virtuosi).