A meno di una settimana dall’inizio della pre-stagione, la Formula E completa la sua griglia. Pascal Wehrlein e Antonio Félix da Costa sono stati gli ultimi piloti confermati, anche se l’annuncio non è stato una sorpresa. I due continueranno ad essere la scommessa di Porsche per il Campionato del Mondo elettrico, continuando come compagni di squadra per il secondo anno consecutivo, dopo un anno in cui hanno raggiunto un totale di quattro vittorie e sette podi. Questo si traduce nella migliore stagione per il marchio di Stoccarda dal suo ingresso nella competizione. Naturalmente, la stagione è andata di pari passo con il peggio: Wehrlein ha iniziato a dominare l’anno con una doppietta a Diriyah e, anche se ne ha aggiunta un’altra a Jakarta e ha dominato la classifica generale durante la prima metà dell’anno, ha concluso l’anno in quarta posizione. Il suo miglior risultato in Formula E. D’altra parte, il portoghese ha completato una stagione di alti e bassi, seppur con una vittoria molto positiva a Città del Capo e un nono posto ai Campionati del Mondo.

Ora, entrambi stanno già mostrando il loro desiderio di tornare in sella alla Porsche 99X Electric per iniziare a prepararsi per la decima stagione di Formula E. I test pre-stagionali si svolgeranno ancora una volta a Valencia, sul Circuito Ricardo Tormo, dal 23 al 27 ottobre e il pubblico potrà entrare venerdì. “Il test di Valencia segna l’inizio della nuova stagione. Siamo stati impegnati con i preparativi per settimane e abbiamo già fatto degli stint al simulatore. Sono fiducioso che abbiamo compiuto ulteriori progressi. Abbiamo imparato molto la scorsa stagione e ora possiamo costruire su questo”, afferma Wehrlein, che non vede l’ora di tornare al volante della sua Gen3, che ha “alcune piccole modifiche per la nuova stagione”.

Nel caso di Antonio Félix Da Costa, campione della Formula E nel 2020, affronta la sua seconda stagione con il team tedesco desideroso di migliorare quel nono posto in classifica generale. “Non vedo l’ora di andare a Valencia. Il test è sempre bello perché ci sono tutti i team e i piloti. Questo ci dà l’opportunità di mostrare la nostra posizione rispetto alla concorrenza, vedere dove siamo già forti e dove potremmo aver bisogno di apportare alcuni miglioramenti”, ha detto il portoghese, consapevole che la squadra ha il livello per lottare per il titolo di questa stagione, inoltre, assicura che la sua preparazione “sta andando molto meglio” rispetto all’anno scorso. Questa volta è tutto più facile”, dice il conducente, che ha già familiarità con la sua Porsche. La stagione inizierà il 13 gennaio, in Messico.