Alex Marquez lascerà il team LCR Honda alla fine della stagione MotoGP 2022 e il suo futuro sarà legato al team Ducati Gresini dal ​​prossimo anno.

Il campione del mondo Moto3 2014 e vincitore del titolo Moto2 2019 ha debuttato in MotoGP con la Honda nel 2020, prendendo il posto di Jorge Lorenzo nella squadra Honda ufficiale a fianco del fratello Marc.

Nella sua prima stagione in MotoGP, il fratello minore Marquez ha totalizzato due podi ed è stato trasferito alla LCR per il 2021 con un contratto biennale direttamente con la Honda.

Ma i risultati non sono stati all’altezza di quelli della sua stagione da rookie, con Marquez che finora ha ottenuto come miglior piazzamenti un settimo posto in una stagione 2022 dove ha segnato solamente 26 punti.

Il suo posto in LCR ha iniziato a traballare nelle ultime settimane quando il nome di Alex Rins è stato associato ad un passaggio al team satellite Honda dalla prossima stagione.

Il capo della LCR Lucio Cecchinello ha quasi confermato la partenza di Marquez alla fine dell’anno.

“Capiamo perfettamente che Alex sta trovando sempre più difficile rimanere su una moto che, sfortunatamente, non è competitiva come merita per il suo duro lavoro e la sua dedizione”, ha detto.

“Continueremo a dare ad Alex tutto il meglio che possiamo fino alla fine, ma è difficile per lui trovare la motivazione se vede che non ha possibilità per fare buoni risultati”.

Per quanto riguarda l’arrivo di Rins, Cecchinello ha confermato che i colloqui sono avvenuti con il manager dello spagnolo e spera di concludere un accordo entro la fine del GP d’Olanda questo fine settimana.

“Abbiamo parlato con l’agente di Rins e ci siamo capiti su molte cose”, ha aggiunto Cecchinello.

“Spero che questo fine settimana qui ad Assen possa incontrarlo di nuovo e fare più progressi, vorrei chiuderlo prima della pausa estiva, dato che quest’anno è molto lungo”.

Foto: LCR HONDA

Rispondi