Pubblicità

Nyck De Vries è stato chiamato all’ultimo minuto per sostituire Alex Albon sabato a Monza dopo che il pilota thailandese è stato colpito da appendicite.

Il campione della Formula E 2022-21 non si è tirato indietro e ha dimostrato tutto il suo talento, qualificandosi con un ottimo 13° tempo, promosso poi all’ottava casella dopo il marasma delle penalizzazioni che hanno colpito diversi piloti davanti a lui.

Il debuto in gara è stato eccellente e ha terminato in nona posizione raccogliendo i primi punti nella sua gara d’esordio. Se pensiamo che il suo compagno di squadra Latifi, con la stessa monoposto, ha chiuso 15° ad un giro dal vincitore, si capisce tutta la bravura di De Vries (e quanto paracarro sia Latifi).

Il risultato ottenuto da De Vries ha scricchiolato dopo la gara quando è stato richiamato dai commissari per aver oltrepassato più volte i limiti della pista. Ma il risultato è stato confermato ricevendo solo una “tirata d’orecchie” dai giudici di gara.

“Le ultime 24 ore sono state solo un sogno” ha commentato De Vries in merito al suo debutto in F1 con la Williams

“Non ho avuto molto tempo per pensare perché tutto è successo così in fretta. Ho dormito molto male, ero molto eccitato e teso e ho praticamente passato la notte insonne. Ma forse questo mi ha aiutato, non riuscivo a pensare a nulla e dovevo andare avanti solo con il lavoro”.

De Vries fa poi un resoconto della gara: “La mia partenza non è stata eccezionale ma ho mantenuto la posizione e penso che sia stato fondamentale per me cercare il giusto ritmo all’inizio e non perdere posizioni. La strategia ha funzionato e la macchina si è dimostrata ottima e abbiamo fatto un piccolo aggiustamento in occasione della prima sosta.”

“Ho chiesto molto aiuto al team per utilizzare gli strumenti in macchina per migliorare l’equilibrio. Ancora una volta, so che abbiamo avuto un piccolo aiuto dall’esterno con le penalità in griglia e tutto il resto. Ma nessuno ci toglie questi punti”.

De Vries ha anche affermato che il vincitore del GP d’Italia Max Verstappen gli ha offerto un consiglio importante prima della partenza e apprezza il supporto che ha avuto da molti piloti durante il fine settimana.

“Verstappen è stato molto gentile. Hamilton si è congratulato con me e sono stati tutti di aiuto e molto gentili. Aprezzo molto questo supporto e sono grato a tutti i tifosi che mi hanno votato come pilota del giorno”, ha concluso de Vries.

Dalla prossima gara dovrebbe tornare Albon ma a questo punto è chiaro che De Vries merita un sedile in Formula 1 a tempo pieno. Ha dimostrato di avere talento ed ha umiliato Latifi già alla prima apparizione. Fossi in casa Williams presenterei subito un contratto per la prossima stagione a Nyck: assieme ad Albon avrebbero le carte in regola per tornare competitivi.

Foto: LM/Luca Rossini

Per essere sempre aggiornato sulle nostre news metti il tuo like ai profili Facebook, Twitter e Linkedin di GIORNALEMOTORI
Vuoi entrare nella nostra redazione? Scrivici a redazione@giornalemotori.com

Rispondi