La Ferrari sceglierà Lando Norris se dovesse perdere Leclerc?

Lando Norris sarà una delle opzioni della Ferrari se il monegasco Leclerc dovesse lasciare il team italiano con destinazione Mercedes come sostituto di Hamilton.

Lewis Hamilton , che ora ha 38 anni, dovrebbe firmare un nuovo contratto con la Mercedes fino alla fine del 2025, anno in cui il pluri titolato pilota inglese dovrebbe appendere il casco al chiodo.

Leclerc, ora con la Ferrari, è un candidato di punta per sostituire l’inglese e Peter Windsor, che ha lavorato in Ferrari alla fine degli anni 80, suggerisce che il team di Maranello punterà su Norris se Leclerc dovesse lasciare il team.

“Immagino che Toto Wolff proverà a scegliere Leclerc”, ha detto Peter Windsor.

“Sarebbe un casino mettere Leclerc con George Russell . Ma se è pronto a mettere Russell con Hamilton, ovviamente sarà pronto a metterlo anche con Leclerc.”

“Ipotizziamo che Leclerc sia passato dalla Ferrari alla Mercedes per sostituire Lewis, che non è un’ipotesi del tutto stupida, cosa farebbe allora la Ferrari? Penso che farebbero di tutto per catturare Lando.”

“E penso che Lando, a quel punto, troverebbe piuttosto difficile dire di no, mettendo da parte tutte le questioni contrattuali.”

La formazione piloti del 2023 vede Norris in coppia con Oscar Piastri , un rookie che sostituisce il pilota veterano Daniel Ricciardo che ha deluso nella scorsa stagione.

Per Lando Norris ci sarebbe anche una potenziale opportunità per essere compagno di team di Max Verstappen alla Red Bull, se la carriera di Sergio Perez dovesse concludersi.

“Dal punto di vista di Lando, sta diventando una situazione abbastanza difficile perché se c’è un posto libero in Ferrari, sarà molto più attraente di qualsiasi altro sedile libero, come potrebbe esserlo quello della Red Bull nel caso in cui Perez si ritirasse.” afferma Windsor.

“ Lando deciderà di andare in Ferrari o in Mercedes. Non andresti mai al fianco di Max, anche se potrebbe ricevere un’offerta per farlo. Quindi la Ferrari per Lando sarebbe la scelta giusta.”