Ayumu Iwasa ha ripreso la sua lotta per il campionato con la vittoria della Sprint Race sulle strade di Monte Carlo. Il pilota DAMS ha ereditato la testa della gara all’inizio e non l’ha mai mollata, gestendo due ripartenze di Safety Car per conquistare la vittoria con oltre sei secondi.

Jehan Daruvala ha seguito il pilota DAMS per tutti i 30 giri, ma non è riuscito a fare una mossa per la vittoria, mentre Jak Crawford ha tenuto a bada Richard Verschoor per la posizione finale sul podio.

COME È SUCCESSO

Isack Hadjar ha ottenuto il lancio di cui aveva bisogno per mantenere il comando alla curva 1 davanti a Iwasa e Daruvala. È stato un giro di apertura pulito fino alla curva 10. Mentre combatteva con Amaury Cordeel, Kush Maini è stato mandato in testacoda dopo un contatto con Clément Novalak da dietro, bloccando la pista e diversi piloti dietro di lui.

La Virtual Safety Car viene schierata di conseguenza, ma Roy Nissany e Ralph Boschung erano fuori dopo essere stati coinvolti nell’incidente, incapaci di ripartire. Novalak è stato successivamente penalizzato con una penalità di 10 secondi. La Safety Car completa è stata schierata al giro 2 per rimuovere le vetture colpite.

La gara riparte al giro 6 e Hadjar ha mantenuto il comando, ma in curva 1, il pilota Hitech Pulse-Eight ha rallentato per un problema meccanico, consegnando il comando a Iwasa. L’uomo DAMS ha costruito un margine di due secondi da Daruvala dopo due giri davanti, mentre Hadjar è stato costretto al ritiro anticipato.

A metà gara, il pilota MP Motorsport era a poca distanza dal leader della gara, 0,7 secondi indietro ma ben entro il raggio d’azione del DRS. I primi due avevano perso Crawford di sette secondi mentre l’americano teneva a bada Richard Verschoor nella lotta per il podio finale.

Enzo Fittipaldi ha dimostrato che il sorpasso era una possibilità a Monte Carlo, passando Cordeel al giro 22 in curva 1 con l’assistenza del DRS. La giornata del belga è stata rapidamente peggiorata dopo che il contatto con Juan Manuel Correa ha lasciato il pilota dell’Invicta Virtuosi Racing nelle barriere, richiedendo un’altra Safety Car.

Iwasa ha ripreso il campo entrando nel giro 24, optando per andare davanti alla penultima curva e lasciando respiro a Daruvala dietro. Si è lanciato in vantaggio di tre secondi alla fine del giro.

Il pilota DAMS era a sei secondi di vantaggio entrando nel tour finale e lo ha portato a casa per la sua terza vittoria stagionale. Daruvala è rimasto secondo davanti a Crawford nonostante i migliori sforzi di Verschoor per trovare un percorso passato dal quarto.

Zane Maloney è arrivato quinto per Rodin Carlin davanti a Jack Doohan in sesta. La coppia ART Grand Prix ha seguito nelle posizioni finali a punti con Victor Martins che ha portato a casa Théo Pourchaire rispettivamente in settima e ottava posizione.