Alvaro Bautista continua la striscia positiva di vittorie e nemmeno la pioggia riesce a fermare lo spagnolo della Ducati che ottiene la vittoria nella Superpole Race a Barcellona, totalizzando la decima vittoria su undici gare disputate.

Come sta diventando consuetudine per il leader del campionato in fuga, Bautista ha preso la leadership della gara fin dalla prima curva e non è mai stato messo in difficoltà da nessuno. Ci ha provato anche Madre Natura facendo cadere un pò di acqua sul finale, ma inutilmente.

Dietro alla Ducati numero 1, gran bagarre per ottenere un posto sul podio ma a farne le spese è stato Jonathan Rea, che cade all’ultimo giro quando lottava per un posto sul podio assieme a Rinaldi e Razgatlioglu.

Al via Rinaldi ha mantenuto la posizione prima di essere braccato da Razgatlioglu con il turco in rimonta dalla nona casella in griglia.

Razgatlioglu ha avuto la meglio su Rea al terzo giro e lo stesso ha fatto su Rinaldi un giro dopo. Ma con Bautista a 1,5 secondi di distanza, Razgatlioglu, che aveva la gomma anteriore più morbida, si è trovato sotto pressione da parte di Rinaldi, che l’ha superato all’ottavo giro proprio quando il cielo ha iniziato ad aprirsi.

Seppur leggera, la pioggia ha dato fastidio a molti piloti, consentendo a Lowes di raggiungere il terzetto di testa al penultimo giro, prima che gli inseguitori si unisse nel giro finale per renderlo un gruppo di otto piloti per la lotta al podio.

In questa fase è stato Rea a tornare in azione, sfruttando al meglio la piccola lotta tra Razgatlioglu e Rinaldi per ottenere il terzo posto prima di farsi strada sul suo avversario Yamaha per il secondo posto in curva 10.

Ma Razgatlioglu non ci sta e infila la Kawasaki alla curva 1 nell’ultimo giro ed è in questo momento che l’anteriore di Rea si piega in frenata, scivolando nella via di fuga in ghiaia. Per l’inglese un amaro ritiro.

Davanti, Bautista tira i remi in barca per proteggere il suo vantaggio fino all’ultimo giro per raccogliere un’altra vittoria, con Razgatlioglu al secondo posto.

Con Rinaldi e Lowes che hanno perso slancio, Andrea Locatelli è emerso attraverso la mischia per raccogliere il terzo posto, dopo una lotta con il pilota Honda Iker Lecuona, che si è animato nelle fasi finali ma ha perso il primo podio della stagione chiudendo in quarta posizione.

Lowes ha mantenuto il quinto posto, davanti a Dominique Aegerter, il pilota svizzero incapace di far valere la sua prima fila, mentre un vivace Garrett Gerloff – chiaramente godendo delle condizioni miste – è andato forte per raccogliere il settimo posto sulla BMW Bonovo.

Rinaldi, dopo essere stato secondo a due giri dalla fine, è scivolato in classifica per tagliare il traguardo con un deludente ottavo posto mentre Xavi Vierge che ha recuperato per raccogliere l’ultimo punto dopo che anche Remy Gardner si è ritirato all’ultimo giro.

Appena fuori dalla zona punti, il feltrino Axel Bassani ha potuto gestire solo il decimo posto questa volta, davanti a Danilo Petrucci e Scott Redding.

RISULTATI SUPERPOLE RACE BARCELLONA